subsfactory.it

SUBSFACTORY.IT => News e dicono di noi... => Topic aperto da: webmistress (aka superbiagi) - Domenica 23 Settembre 2018 12:17 12

Titolo: Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: webmistress (aka superbiagi) - Domenica 23 Settembre 2018 12:17 12
(http://i67.tinypic.com/2572iwm.png)

Subsfactory. 13 anni vissuti intensamente.
Abbiamo viaggiato assieme a voi per spazi inesplorati, attraversato portali stellari, aperto botole in isole misteriose, combattuto le forze del male, siamo diventati vampiri, lupi mannari, streghe e stregoni, siamo scappati da prigioni, sopravvissuti all'apocalisse zombie, abbiamo curato tantissimi pazienti e risolto innumerevoli misteri.
Il viaggio è però finito, per motivi che vanno oltre la nostra passione e volontà, chiuso con la scelta di smettere di produrre sottotitoli per salvaguardare la nostra community e soprattutto chi ci ha messo la faccia, oltre un semplice nick.
Scelta sofferta e ponderata, che forse molti di voi non condividono o non possono/vogliono farlo, ma che vi chiediamo di rispettare, se non altro per quanto vi abbiamo regalato in questi anni.
Detto questo, ci piace pensare di essere stati parte attiva nel cambiamento che ha interessato l'offerta di serie tv nel nostro paese.
Quando abbiamo iniziato, il panorama offerto era molto deludente... serie interessanti ma mai trasmesse, programmazioni "casuali", e soprattutto adattamenti di "massa", spesso con invenzioni traduttive finalizzate a rendere più fruibile e comprensibile al grande pubblico il prodotto finale.
Per non parlare dei tempi biblici che trascorrevano tra una stagione e l'altra e di quelli tra la trasmissione originale e quella italiana.
A noi questa situazione non piaceva, e ci siamo attivati per cambiarla, sacrificando molto del nostro tempo libero, creando e sviluppando tecnica, conoscenza, skill che andassero di pari passo con lo sviluppo tecnologico.
E ci siamo riusciti, arrivando ad offrire, gratuitamente, un prodotto, che non ha nulla da invidiare a quelli "professionali".
Anche grazie a noi i vari network si sono resi conto che il pubblico era cresciuto, e che voleva un tipo di offerta migliore, con tempistiche diverse dal passato e modalità anche differenti di fruizione.
Se quindi oggi siamo arrivati alla quasi contemporaneità tra trasmissione americana e quella italiana, se è oggi possibile guardare un telefilm sottotitolato, è per una parte, anche merito nostro.
Se non fossero nate le community di subber, forse oggi saremmo ancora vincolati al medioevo televisivo.
E siamo anche convinti che il nostro lavoro, abbia creato una nuova fascia di utenti, realmente appassionati, che creano hype, comprano merchandising, si abbonano alle varie piattaforme "legali", fanno pubblicità gratuita col passavoce, ecc ecc.
Ma purtroppo le logiche di mercato in primis, hanno altri obiettivi, e noi non possiamo più far parte di questo mondo, sebbene lo abbiamo alimentato ed arricchito.
Non possiamo avere rimpianti, abbiamo fatto sentire la nostra voce, abbiamo dato prova con i fatti della volontà di un cambiamento e questo nessuno potrà mai togliercelo.
Non siamo rimasti mai inerti o passivi e ne siamo (e saremo sempre) orgogliosi.
Abbiamo potuto conoscere tanti nostri utenti, ad esempio, al Telefilm Festival, con il quale abbiamo collaborato per diversi anni, a vari festival organizzati per il paese, in tante occasioni, dove tanti di voi ci hanno sostenuto e dato la spinta per continuare.
Un grazie, quindi, a quelli di voi che ci hanno seguiti in questo viaggio e che sono diventati parte della community, e grazie a chi ha letto questo  comunicato fino alla fine senza fermarsi alle prime 3 righe perché "troppo lungo".
Gli utenti "attivi" e propositivi come voi ci mancheranno, e probabilmente, per tenere viva la community (senza poter fare sottotitoli), ci inventeremo qualcosa di diverso per il sito, perchè possa restare uno spazio comune di aggregazione per tutti noi.

Oggi Subsfactory, per come lo avete conosciuto, non esiste più, ma continueremo ad esistere.
Lunga vita a Subsfactory.  :97 :97
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: focro - Domenica 23 Settembre 2018 18:26 18
Non ho parole, spero che in futuro possiate uscire da questa situazione e continuare nel vostro lavoro...
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Licia - Domenica 23 Settembre 2018 18:33 18
ma così....
sul più bello!
mancava una puntata di Bodyguard
3 di The Tunnel
e poi Vanity Fair, The First.......
come farò senza di voi  :22 :24 :22 :24
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: focro - Domenica 23 Settembre 2018 18:40 18
ma così....
sul più bello!
mancava una puntata di Bodyguard
3 di The Tunnel
e poi Vanity Fair, The First.......
come farò senza di voi  :22 :24 :22 :24


E tra poco partirà la nuova stagione televisiva americana, per non parlare del Doctor Who....sob...
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: duspaghi - Lunedì 24 Settembre 2018 11:17 11
sta succedendo l'impensabile almeno in italia a causa di queste leggi europee assurde e  fasciste. non rimane, almeno per ora, che ringraziarvi di cuore per tutto il lavoro svolto.
a presto, speriamo!
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Ninja - Lunedì 24 Settembre 2018 18:56 18
(http://i67.tinypic.com/2572iwm.png)

Subsfactory. 13 anni vissuti intensamente.
Abbiamo viaggiato assieme a voi per spazi inesplorati, attraversato portali stellari, aperto botole in isole misteriose, combattuto le forze del male, siamo diventati vampiri, lupi mannari, streghe e stregoni, siamo scappati da prigioni, sopravvissuti all'apocalisse zombie, abbiamo curato tantissimi pazienti e risolto innumerevoli misteri.
Il viaggio è però finito, per motivi che vanno oltre la nostra passione e volontà, chiuso con la scelta di smettere di produrre sottotitoli per salvaguardare la nostra community e soprattutto chi ci ha messo la faccia, oltre un semplice nick.
Scelta sofferta e ponderata, che forse molti di voi non condividono o non possono/vogliono farlo, ma che vi chiediamo di rispettare, se non altro per quanto vi abbiamo regalato in questi anni.
Detto questo, ci piace pensare di essere stati parte attiva nel cambiamento che ha interessato l'offerta di serie tv nel nostro paese.
Quando abbiamo iniziato, il panorama offerto era molto deludente... serie interessanti ma mai trasmesse, programmazioni "casuali", e soprattutto adattamenti di "massa", spesso con invenzioni traduttive finalizzate a rendere più fruibile e comprensibile al grande pubblico il prodotto finale.
Per non parlare dei tempi biblici che trascorrevano tra una stagione e l'altra e di quelli tra la trasmissione originale e quella italiana.
A noi questa situazione non piaceva, e ci siamo attivati per cambiarla, sacrificando molto del nostro tempo libero, creando e sviluppando tecnica, conoscenza, skill che andassero di pari passo con lo sviluppo tecnologico.
E ci siamo riusciti, arrivando ad offrire, gratuitamente, un prodotto, che non ha nulla da invidiare a quelli "professionali".
Anche grazie a noi i vari network si sono resi conto che il pubblico era cresciuto, e che voleva un tipo di offerta migliore, con tempistiche diverse dal passato e modalità anche differenti di fruizione.
Se quindi oggi siamo arrivati alla quasi contemporaneità tra trasmissione americana e quella italiana, se è oggi possibile guardare un telefilm sottotitolato, è per una parte, anche merito nostro.
Se non fossero nate le community di subber, forse oggi saremmo ancora vincolati al medioevo televisivo.
E siamo anche convinti che il nostro lavoro, abbia creato una nuova fascia di utenti, realmente appassionati, che creano hype, comprano merchandising, si abbonano alle varie piattaforme "legali", fanno pubblicità gratuita col passavoce, ecc ecc.
Ma purtroppo le logiche di mercato in primis, hanno altri obiettivi, e noi non possiamo più far parte di questo mondo, sebbene lo abbiamo alimentato ed arricchito.
Non possiamo avere rimpianti, abbiamo fatto sentire la nostra voce, abbiamo dato prova con i fatti della volontà di un cambiamento e questo nessuno potrà mai togliercelo.
Non siamo rimasti mai inerti o passivi e ne siamo (e saremo sempre) orgogliosi.
Abbiamo potuto conoscere tanti nostri utenti, ad esempio, al Telefilm Festival, con il quale abbiamo collaborato per diversi anni, a vari festival organizzati per il paese, in tante occasioni, dove tanti di voi ci hanno sostenuto e dato la spinta per continuare.
Un grazie, quindi, a quelli di voi che ci hanno seguiti in questo viaggio e che sono diventati parte della community, e grazie a chi ha letto questo  comunicato fino alla fine senza fermarsi alle prime 3 righe perché "troppo lungo".
Gli utenti "attivi" e propositivi come voi ci mancheranno, e probabilmente, per tenere viva la community (senza poter fare sottotitoli), ci inventeremo qualcosa di diverso per il sito, perchè possa restare uno spazio comune di aggregazione per tutti noi.

Oggi Subsfactory, per come lo avete conosciuto, non esiste più, ma continueremo ad esistere.
Lunga vita a Subsfactory.  :97 :97


Ciao,
sicuramente avete pensato tutte le possibili "soluzioni" a sti fascisti incalliti e dato che ci sono di mezzo dei legali a quanto ho capito, non voglio uscirmene con la scoperta dell'acqua calda... Ma posso chiedere due cose, a titolo puramente informativo?
1_ Trasferendo i server in burkina faso o qualsiasi altro stato esente da ste leggi del ca***?
2_ Passando dal deep web?
3_ Utilizzando canali p2p ? Vedi rete donkey? Il vecchio mulo per intenderci?
Ripeto, so che sicuramente avete vagliato ogni possibile soluzione ma se ti va di farmi sapere in merito a queste tre, cosa non funzionerebbe, te ne sarei grato... Giusto per la cronaca.

Ciao, Ninja
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: ellesse1983 - Lunedì 24 Settembre 2018 21:10 21
sta succedendo l'impensabile almeno in italia a causa di queste leggi europee assurde e  fasciste. non rimane, almeno per ora, che ringraziarvi di cuore per tutto il lavoro svolto.
a presto, speriamo!

La nuova direttiva UE non è ancora in vigore, e comunque bisognerebbe capire che impatto eventualmente avrebbe.

L'offensiva attuale viene da denunce degli editori in base alla legge italiana, o per meglio dire alla sua interpretazione...
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: amarhantus - Martedì 25 Settembre 2018 09:23 09
Subsfactory era morto già da parecchio tempo, ormai facevate solo sub per miniserie inglesi che non si inculava nessuno.
Certo è, dato che a differenza dell'altro sito voi non avete avuto problemi legali ma avete chiuso solo perché vi siete cagati in mano, potevate dare un piccolo preavviso in modo da dare agli utenti il tempo di scaricare i sottotitoli per qualche serie lasciata in arretrato.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Licia - Martedì 25 Settembre 2018 13:00 13
ah invece l'altro sito faceva dei grandi sub vero??? ma cosa dici??? non traducevano più nulla ormai.
Non entro nel merito dei perchè della chiusura..non sono affari nostri...ma se tocchi il lavoro di traduzione di bellissime serie british che Subfactory ha sempre fatto allora mi arrabbio!!!
maleducato!!!
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: LordThul - Martedì 25 Settembre 2018 13:41 13
Subsfactory era morto già da parecchio tempo, ormai facevate solo sub per miniserie inglesi che non si inculava nessuno.
Certo è, dato che a differenza dell'altro sito voi non avete avuto problemi legali ma avete chiuso solo perché vi siete cagati in mano, potevate dare un piccolo preavviso in modo da dare agli utenti il tempo di scaricare i sottotitoli per qualche serie lasciata in arretrato.

 avete appena letto un classico messaggio che spiega senza dubbio alcuno come l'italia sia diventata un paese di merda. Purtoppo con persone a cui è permesso votare.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: alex777es - Mercoledì 26 Settembre 2018 19:15 19
Qui in Spagna, i sottotitoli, sono regolarmente emessi. Con un poco di buona volontà, si potrebbe trovare la soluzione per continuare a emettere i sottotitoli.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: lara - Mercoledì 26 Settembre 2018 20:53 20
mi spiace molto, spero che si possa trovare una soluzione!

alla luce di quanto sta accadendo ai siti di sottotitoli, qualche anima gentile ha aperto una raccolta firme per far riaprire i siti di sottotitoli, se siete interessati vi lascio il link di una  petizione che ho trovato online: www.change.org/p/salviamo-italians...i-dalla-censura

Servirà? Non lo so ma tentar non nuoce.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: amarhantus - Giovedì 27 Settembre 2018 09:01 09
Subsfactory era morto già da parecchio tempo, ormai facevate solo sub per miniserie inglesi che non si inculava nessuno.
Certo è, dato che a differenza dell'altro sito voi non avete avuto problemi legali ma avete chiuso solo perché vi siete cagati in mano, potevate dare un piccolo preavviso in modo da dare agli utenti il tempo di scaricare i sottotitoli per qualche serie lasciata in arretrato.

 avete appena letto un classico messaggio che spiega senza dubbio alcuno come l'italia sia diventata un paese di merda. Purtoppo con persone a cui è permesso votare.

Ti soprenderà ma alle elezioni ho votato PD ;)
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: amarhantus - Giovedì 27 Settembre 2018 09:08 09
ah invece l'altro sito faceva dei grandi sub vero??? ma cosa dici??? non traducevano più nulla ormai.
Non entro nel merito dei perchè della chiusura..non sono affari nostri...ma se tocchi il lavoro di traduzione di bellissime serie british che Subfactory ha sempre fatto allora mi arrabbio!!!
maleducato!!!



Ti arrabbi perché la verità fa male, Arrow e The Flash sono state lasciate in sospeso per mesi, stessa cosa per altre serie, gli unici sub che venivano rilasciati erano per le miniserie inglesi.
Un tempo preferivo aspettare le versioni di Subsfactory anche se uscivano dopo gli altri siti, poi dopo un pò c'è stato il deserto ed un sacco di serie abbandonate.
La chiusura ha dato pace ad un sito che era già morente.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: blues12 - Giovedì 27 Settembre 2018 12:18 12
"Il viaggio è però finito, per motivi che vanno oltre la nostra passione e volontà, chiuso con la scelta di smettere di produrre sottotitoli per salvaguardare la nostra community e soprattutto chi ci ha messo la faccia, oltre un semplice nick."

Rispetto la vs scelta, e ci mancherebbe, visto quello che voi e le altre community avete fatto, e, proprio per il rispetto che ho di voi, chi come me ha usufruito del vs lavoro gratuitamente, migliorando il proprio inglese e godendo di serie che altrimenti avrebbe ignorato, chiede di  "capire" i motivi. Non siete gli unici che smettono in questi giorni e quindi un motivo serio ci sarà, ma non capisco perchè non ci dite quali sono. Problemi legali ? Se si, di che tipo ? Legati alla nuova legge (non ancora attiva), europea sul copyright ? Non credo, e nemmeno credo ci sia qualcosa di nuovo nelle leggi italiane, perchè almeno nessuno ne parla in nessun quotidiano o media. E allora, ripeto: perchè?
Non siete gli unici a smettere, ma nessuno spiega il perchè. Sembra si sia al limite della legalità, ma era così anche prima, e allora cosa è cambiato ? Una curiosità, la mia, perchè  centinaia di migliaia di persone, quelle che non possono usufruire dei subs originali, dovranno cambiare abitudini e quindi forse sarebbe anche giusto spiegargli il motivo: poche parole che sicuramente non infrangono la legge, qualunque sia, se c'è.
Comunque un grazie a tutti voi e un abbraccio affettuoso, paterno, vista la mia età. (Ma forse proprio per la mia età, io non mollerei, farei quadrato e lotterei). Sempre perchè non so quanto grande e quale sia il rischio che correte.
Grazie ancora a tutti voi di SF.


Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: blues12 - Giovedì 27 Settembre 2018 12:21 12
Subsfactory era morto già da parecchio tempo, ormai facevate solo sub per miniserie inglesi che non si inculava nessuno.
Certo è, dato che a differenza dell'altro sito voi non avete avuto problemi legali ma avete chiuso solo perché vi siete cagati in mano, potevate dare un piccolo preavviso in modo da dare agli utenti il tempo di scaricare i sottotitoli per qualche serie lasciata in arretrato.

 avete appena letto un classico messaggio che spiega senza dubbio alcuno come l'italia sia diventata un paese di merda. Purtoppo con persone a cui è permesso votare.

Ti soprenderà ma alle elezioni ho votato PD ;)

Era assolutamente scontato.

«I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli».  U. Eco
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: LordThul - Giovedì 27 Settembre 2018 13:34 13
Chiariamo un paio di cose. Se si parla di "problemi legali", questi coinvolgono necessariamente una o più persone fisiche, non entità astratte. Il primo consiglio che viene dato da un legale di fronte a qualunque tipologia di azione, a partire da una diffida, passando per una querela e finendo con un procedimento è quella della massima riservatezza, per evitare conseguenze ulteriori, che possono esserci. La riservatezza oltre che consigliata, poi, in particolari casi può essere "imposta". Quindi, reputo estremamente improbabile che chiunque possa sbandierare pubblicamente cose che potrebbero andare contro di lui. Appare quindi evidente il perchè difficilmente si troverà una risposta alla domanda "ma cosa vi hanno fatto, che è successo, ecc ecc.". Per cui devono bastare quelle poche info che vengono fornite. Poi, scusate, capisco i mille consigli dati, ma, parlando ipoteticamente, secondo voi, un rappresentante di un sito chiuso (per motivi che solo lui conosce), puo' venirvi a dire "sì certo, faremo così, perché tanto qui non legge nessuno, salvo 50.000 persone e probabilmente quelli che han fatto indagini su di me, e posso dormire tranquillo" oppure "Grazie, ma abbiamo smesso" o in nome della riservatezza di cui sopra e per le identiche motivazioni preferisce evitare ogni commento?
Capisco che molti non siano informati su come funzionino certi meccanismi, per loro fortuna, ma basta usare un po' di raziocinio e comprendere che dietro le decisioni prese non c'è una espressa volontà di "fare il dispetto agli utenti, rompendo il giocattolino", ma ci sono situazioni ben più complesse del "cagarsi in mano" (cit.) e che giocoforza toccano la sfera personale altrui.
E quando accade ciò, tutto il resto passa in secondo piano.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Thirrin - Giovedì 27 Settembre 2018 17:07 17
Dispiace tantissimo.
Grazie di tutto il lavoro gratuito.
Gente che si lamenta di subs non rilasciati, di lotte non perseguite, non capiscono cosa vuol dire lavorare per dare un servizio gratuito e venire pure bastonati se non è perfetto.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: blues12 - Venerdì 28 Settembre 2018 08:44 08
Chiariamo un paio di cose. Se si parla di "problemi legali", questi coinvolgono necessariamente una o più persone fisiche, non entità astratte. Il primo consiglio che viene dato da un legale di fronte a qualunque tipologia di azione, a partire da una diffida, passando per una querela e finendo con un procedimento è quella della massima riservatezza, per evitare conseguenze ulteriori, che possono esserci. La riservatezza oltre che consigliata, poi, in particolari casi può essere "imposta". Quindi, reputo estremamente improbabile che chiunque possa sbandierare pubblicamente cose che potrebbero andare contro di lui. Appare quindi evidente il perchè difficilmente si troverà una risposta alla domanda "ma cosa vi hanno fatto, che è successo, ecc ecc.". Per cui devono bastare quelle poche info che vengono fornite. Poi, scusate, capisco i mille consigli dati, ma, parlando ipoteticamente, secondo voi, un rappresentante di un sito chiuso (per motivi che solo lui conosce), puo' venirvi a dire "sì certo, faremo così, perché tanto qui non legge nessuno, salvo 50.000 persone e probabilmente quelli che han fatto indagini su di me, e posso dormire tranquillo" oppure "Grazie, ma abbiamo smesso" o in nome della riservatezza di cui sopra e per le identiche motivazioni preferisce evitare ogni commento?
Capisco che molti non siano informati su come funzionino certi meccanismi, per loro fortuna, ma basta usare un po' di raziocinio e comprendere che dietro le decisioni prese non c'è una espressa volontà di "fare il dispetto agli utenti, rompendo il giocattolino", ma ci sono situazioni ben più complesse del "cagarsi in mano" (cit.) e che giocoforza toccano la sfera personale altrui.
E quando accade ciò, tutto il resto passa in secondo piano.


Ti ringrazio per la risposta: ora è tutto più chiaro.
Spero che questo problema venga superato, da una nuova legge o da una interpretazione di quella attuale, che consenta quindi di riprendere la vostra attività. Se così non fosse: buona vita a tutti voi. Avrete la nostra gratitudine, a prescindere dagli imbecilli di Eco.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: amarhantus - Sabato 29 Settembre 2018 11:26 11
Chiariamo un paio di cose. Se si parla di "problemi legali", questi coinvolgono necessariamente una o più persone fisiche, non entità astratte. Il primo consiglio che viene dato da un legale di fronte a qualunque tipologia di azione, a partire da una diffida, passando per una querela e finendo con un procedimento è quella della massima riservatezza, per evitare conseguenze ulteriori, che possono esserci. La riservatezza oltre che consigliata, poi, in particolari casi può essere "imposta". Quindi, reputo estremamente improbabile che chiunque possa sbandierare pubblicamente cose che potrebbero andare contro di lui. Appare quindi evidente il perchè difficilmente si troverà una risposta alla domanda "ma cosa vi hanno fatto, che è successo, ecc ecc.". Per cui devono bastare quelle poche info che vengono fornite. Poi, scusate, capisco i mille consigli dati, ma, parlando ipoteticamente, secondo voi, un rappresentante di un sito chiuso (per motivi che solo lui conosce), puo' venirvi a dire "sì certo, faremo così, perché tanto qui non legge nessuno, salvo 50.000 persone e probabilmente quelli che han fatto indagini su di me, e posso dormire tranquillo" oppure "Grazie, ma abbiamo smesso" o in nome della riservatezza di cui sopra e per le identiche motivazioni preferisce evitare ogni commento?
Capisco che molti non siano informati su come funzionino certi meccanismi, per loro fortuna, ma basta usare un po' di raziocinio e comprendere che dietro le decisioni prese non c'è una espressa volontà di "fare il dispetto agli utenti, rompendo il giocattolino", ma ci sono situazioni ben più complesse del "cagarsi in mano" (cit.) e che giocoforza toccano la sfera personale altrui.
E quando accade ciò, tutto il resto passa in secondo piano.


Non hai capito nulla, Subsfactory non ha avuto alcun problema di tipo legale, quelli li ha avuti l'altro sito.
Subsfactory ha chiuso solo per paura.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: amarhantus - Sabato 29 Settembre 2018 11:28 11
Subsfactory era morto già da parecchio tempo, ormai facevate solo sub per miniserie inglesi che non si inculava nessuno.
Certo è, dato che a differenza dell'altro sito voi non avete avuto problemi legali ma avete chiuso solo perché vi siete cagati in mano, potevate dare un piccolo preavviso in modo da dare agli utenti il tempo di scaricare i sottotitoli per qualche serie lasciata in arretrato.

 avete appena letto un classico messaggio che spiega senza dubbio alcuno come l'italia sia diventata un paese di merda. Purtoppo con persone a cui è permesso votare.

Ti soprenderà ma alle elezioni ho votato PD ;)

Era assolutamente scontato.

«I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività. Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un Premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli».  U. Eco


Ogni volta che un grande scrittore come Eco viene ricordato per questa frase stupida ed elitista mi piange il cuore
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Licia - Sabato 29 Settembre 2018 12:55 12
parafrasando qualcuno meno "grande" di Eco si potrebbe rispondere: ti piange il cuore perchè è la verità.
Comunque tranquilli. Qui di premi Nobel non ce ne sono. Però anche chi crede di possedere la ragione più sacrosanta dovrebbe ricordare di avere rispetto.
E se anche fosse che qualcuno qui abbia avuto paura di finire in guai seri ricordiamoci che la paura è un sentimento spesso sano e che ci permette di sopravvivere. solo i già citati imbecilli, dopo il solito bicchiere di vino, giurano di non sapere cosa sia. soprattutto quando a rischiare sono gli altri.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: ellesse1983 - Sabato 29 Settembre 2018 13:10 13
Citazione
Subsfactory era morto già da parecchio tempo, ormai facevate solo sub per miniserie inglesi che non si inculava nessuno.

Io sono uno di quelli che si "inculava" le miniserie british che nessun altro traduce(va).

Se proprio dobbiamo sindacare sulle serie da tradurre oppure no, preferisco un sito che traduca qualcosa di diverso piuttosto che quelle solite 4 o 5 serie americane del momento che posso (potevo) reperire anche altrove, spesso anche in maniera del tutto legale (su Netlfix & co.).
Subsfacotory, per esempio, ha avuto il merito di tradurre la Casa de Papel prima che divenisse un fenomeno mondiale, proprio perché sceglieva serie apparentemente "di nicchia".

Citazione
Non hai capito nulla, Subsfactory non ha avuto alcun problema di tipo legale, quelli li ha avuti l'altro sito.
Subsfactory ha chiuso solo per paura.

Forse non è chiaro, ma hanno chiuso praticamente tutti o quasi i siti di subber, perfino quelli che si limitavano a linkare i sottotitoli pubblicati su subscene o addic7ed. Solo per paura? Probabilmente. Ma che dovevano fare? Sfidare il sistema solo perché così tu potevi vederti la nuova puntata della tua serie preferita del cavolo? Tutti eroi col culo degli altri...
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: LordThul - Sabato 29 Settembre 2018 15:50 15
Chiariamo un paio di cose. Se si parla di "problemi legali", questi coinvolgono necessariamente una o più persone fisiche, non entità astratte. Il primo consiglio che viene dato da un legale di fronte a qualunque tipologia di azione, a partire da una diffida, passando per una querela e finendo con un procedimento è quella della massima riservatezza, per evitare conseguenze ulteriori, che possono esserci. La riservatezza oltre che consigliata, poi, in particolari casi può essere "imposta". Quindi, reputo estremamente improbabile che chiunque possa sbandierare pubblicamente cose che potrebbero andare contro di lui. Appare quindi evidente il perchè difficilmente si troverà una risposta alla domanda "ma cosa vi hanno fatto, che è successo, ecc ecc.". Per cui devono bastare quelle poche info che vengono fornite. Poi, scusate, capisco i mille consigli dati, ma, parlando ipoteticamente, secondo voi, un rappresentante di un sito chiuso (per motivi che solo lui conosce), puo' venirvi a dire "sì certo, faremo così, perché tanto qui non legge nessuno, salvo 50.000 persone e probabilmente quelli che han fatto indagini su di me, e posso dormire tranquillo" oppure "Grazie, ma abbiamo smesso" o in nome della riservatezza di cui sopra e per le identiche motivazioni preferisce evitare ogni commento?
Capisco che molti non siano informati su come funzionino certi meccanismi, per loro fortuna, ma basta usare un po' di raziocinio e comprendere che dietro le decisioni prese non c'è una espressa volontà di "fare il dispetto agli utenti, rompendo il giocattolino", ma ci sono situazioni ben più complesse del "cagarsi in mano" (cit.) e che giocoforza toccano la sfera personale altrui.
E quando accade ciò, tutto il resto passa in secondo piano.


Non hai capito nulla, Subsfactory non ha avuto alcun problema di tipo legale, quelli li ha avuti l'altro sito.
Subsfactory ha chiuso solo per paura.

Prima di insistere col la tua presunzione e a continuare a scrivere falsità, ti specifico che io non solo ho capito tutto, ma SO tutto, conoscendo i dettagli specifici della vicenda. E come ex admin di questo sito, e per la professione che svolgo, ho avuto la possibilità di valutare i dettagli ed i presupposti (sui quali non intendo minimamente fornire alcuna informazione) che hanno portato alla decisione di cessare, per questo sito, la produzione di sottotitoli.
A questo punto, la tua affermazione reiterata che subsfactory  si è cagato in mano non è più un'opinione ma una illazione fine a se stessa, irrispettosa e che reca nocumento all'immagine di questo sito. In altre parole stai solo diffondendo "fake news" per motivi che non mi interessano.
Se consideriamo anche il poco velato astio nei confronti dei sito, la cui produzione di sub hai scientemente ridotto alle miniserie inglesi che non si inculava nessuno  (e qui abbiamo una doppia "fake news"), il cerchio si chiude.
Pertanto, per quanto ho esposto in precedenza, ti invito formalmente a far cessare ogni turbativa nei confronti di questo sito ed a evitare la diffusione di false notizie. In difetto, si provvederà come da regolamento.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: megachirops - Sabato 29 Settembre 2018 16:23 16
Posso solo dirvi GRAZIE per il lavoro che ci avete dedicato, un saluto a tutto lo staff e sappiate che il web non sarà più lo stesso senza di voi...
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: amarhantus - Sabato 29 Settembre 2018 19:54 19
Chiariamo un paio di cose. Se si parla di "problemi legali", questi coinvolgono necessariamente una o più persone fisiche, non entità astratte. Il primo consiglio che viene dato da un legale di fronte a qualunque tipologia di azione, a partire da una diffida, passando per una querela e finendo con un procedimento è quella della massima riservatezza, per evitare conseguenze ulteriori, che possono esserci. La riservatezza oltre che consigliata, poi, in particolari casi può essere "imposta". Quindi, reputo estremamente improbabile che chiunque possa sbandierare pubblicamente cose che potrebbero andare contro di lui. Appare quindi evidente il perchè difficilmente si troverà una risposta alla domanda "ma cosa vi hanno fatto, che è successo, ecc ecc.". Per cui devono bastare quelle poche info che vengono fornite. Poi, scusate, capisco i mille consigli dati, ma, parlando ipoteticamente, secondo voi, un rappresentante di un sito chiuso (per motivi che solo lui conosce), puo' venirvi a dire "sì certo, faremo così, perché tanto qui non legge nessuno, salvo 50.000 persone e probabilmente quelli che han fatto indagini su di me, e posso dormire tranquillo" oppure "Grazie, ma abbiamo smesso" o in nome della riservatezza di cui sopra e per le identiche motivazioni preferisce evitare ogni commento?
Capisco che molti non siano informati su come funzionino certi meccanismi, per loro fortuna, ma basta usare un po' di raziocinio e comprendere che dietro le decisioni prese non c'è una espressa volontà di "fare il dispetto agli utenti, rompendo il giocattolino", ma ci sono situazioni ben più complesse del "cagarsi in mano" (cit.) e che giocoforza toccano la sfera personale altrui.
E quando accade ciò, tutto il resto passa in secondo piano.


Non hai capito nulla, Subsfactory non ha avuto alcun problema di tipo legale, quelli li ha avuti l'altro sito.
Subsfactory ha chiuso solo per paura.

Prima di insistere col la tua presunzione e a continuare a scrivere falsità, ti specifico che io non solo ho capito tutto, ma SO tutto, conoscendo i dettagli specifici della vicenda. E come ex admin di questo sito, e per la professione che svolgo, ho avuto la possibilità di valutare i dettagli ed i presupposti (sui quali non intendo minimamente fornire alcuna informazione) che hanno portato alla decisione di cessare, per questo sito, la produzione di sottotitoli.
A questo punto, la tua affermazione reiterata che subsfactory  si è cagato in mano non è più un'opinione ma una illazione fine a se stessa, irrispettosa e che reca nocumento all'immagine di questo sito. In altre parole stai solo diffondendo "fake news" per motivi che non mi interessano.
Se consideriamo anche il poco velato astio nei confronti dei sito, la cui produzione di sub hai scientemente ridotto alle miniserie inglesi che non si inculava nessuno  (e qui abbiamo una doppia "fake news"), il cerchio si chiude.
Pertanto, per quanto ho esposto in precedenza, ti invito formalmente a far cessare ogni turbativa nei confronti di questo sito ed a evitare la diffusione di false notizie. In difetto, si provvederà come da regolamento.


Se non fornisci prove ne dettagli le mie affermazioni sono vere quanto le tue.

In più ti dirò che col tuo invito mi ci pulisco il culo, sai quanto me ne fotte di essere bannato da un sito morto
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: LordThul - Sabato 29 Settembre 2018 20:53 20
Chiariamo un paio di cose. Se si parla di "problemi legali", questi coinvolgono necessariamente una o più persone fisiche, non entità astratte. Il primo consiglio che viene dato da un legale di fronte a qualunque tipologia di azione, a partire da una diffida, passando per una querela e finendo con un procedimento è quella della massima riservatezza, per evitare conseguenze ulteriori, che possono esserci. La riservatezza oltre che consigliata, poi, in particolari casi può essere "imposta". Quindi, reputo estremamente improbabile che chiunque possa sbandierare pubblicamente cose che potrebbero andare contro di lui. Appare quindi evidente il perchè difficilmente si troverà una risposta alla domanda "ma cosa vi hanno fatto, che è successo, ecc ecc.". Per cui devono bastare quelle poche info che vengono fornite. Poi, scusate, capisco i mille consigli dati, ma, parlando ipoteticamente, secondo voi, un rappresentante di un sito chiuso (per motivi che solo lui conosce), puo' venirvi a dire "sì certo, faremo così, perché tanto qui non legge nessuno, salvo 50.000 persone e probabilmente quelli che han fatto indagini su di me, e posso dormire tranquillo" oppure "Grazie, ma abbiamo smesso" o in nome della riservatezza di cui sopra e per le identiche motivazioni preferisce evitare ogni commento?
Capisco che molti non siano informati su come funzionino certi meccanismi, per loro fortuna, ma basta usare un po' di raziocinio e comprendere che dietro le decisioni prese non c'è una espressa volontà di "fare il dispetto agli utenti, rompendo il giocattolino", ma ci sono situazioni ben più complesse del "cagarsi in mano" (cit.) e che giocoforza toccano la sfera personale altrui.
E quando accade ciò, tutto il resto passa in secondo piano.


Non hai capito nulla, Subsfactory non ha avuto alcun problema di tipo legale, quelli li ha avuti l'altro sito.
Subsfactory ha chiuso solo per paura.

Prima di insistere col la tua presunzione e a continuare a scrivere falsità, ti specifico che io non solo ho capito tutto, ma SO tutto, conoscendo i dettagli specifici della vicenda. E come ex admin di questo sito, e per la professione che svolgo, ho avuto la possibilità di valutare i dettagli ed i presupposti (sui quali non intendo minimamente fornire alcuna informazione) che hanno portato alla decisione di cessare, per questo sito, la produzione di sottotitoli.
A questo punto, la tua affermazione reiterata che subsfactory  si è cagato in mano non è più un'opinione ma una illazione fine a se stessa, irrispettosa e che reca nocumento all'immagine di questo sito. In altre parole stai solo diffondendo "fake news" per motivi che non mi interessano.
Se consideriamo anche il poco velato astio nei confronti dei sito, la cui produzione di sub hai scientemente ridotto alle miniserie inglesi che non si inculava nessuno  (e qui abbiamo una doppia "fake news"), il cerchio si chiude.
Pertanto, per quanto ho esposto in precedenza, ti invito formalmente a far cessare ogni turbativa nei confronti di questo sito ed a evitare la diffusione di false notizie. In difetto, si provvederà come da regolamento.


Se non fornisci prove ne dettagli le mie affermazioni sono vere quanto le tue.

In più ti dirò che col tuo invito mi ci pulisco il culo, sai quanto me ne fotte di essere bannato da un sito morto

L'unica prova l'hai data tu. Di essere esattamente come ti sei proposto.
E quando l'arroganza ed il qualunquismo non trovano appigli o consenso si trasformano in volgare aggressività.
Addio per sempre, puoi andare a trollare su altri siti morti.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Ninja - Domenica 30 Settembre 2018 12:45 12
Il parere di amarhantus è stato senz'altro espresso in modo "forte", ma l'accanimento mostratogli contro non vi rende ne migliori ne superiori.
Vedo ogni giorni in decine di siti cui sono iscritto gli admin ergersi a leoni da tastiera, sentendosi superiori per principio, per cosa poi? Perchè amministrate subfactory?
Mh, caspita.
Non degnate i nuovi utenti di risposta nemmeno se interpellati direttamente e qual'ora rispondeste infine, è SEMPRE in modo saccente e superiore.
La mia opinione conta come il due di bastoni quando briscola è denari, sicuramente, ma lasciatemi sottolineare un paio di cose:
Dovreste essere un po' più maturi, pazienti e soprattutto competenti, prima di amministrare un sito di questa portata, creare un confronto costruttivo con un utente è molto più difficile che bannarlo.
Siete così sicuri del vostro ruolo da non mettere in discussione nessuna delle vostre opinioni, ma la vita si prenderà gioco di voi con tale atteggiamento, statene certi :)
Chi vi "costringe" a chiudere, lo fa nello stesso modo fascista con il quale voi interpretate il "vostro" di admin.
Ci vedo molte analogie.
Mi viene sempre in mente un pezzo di Frankie I Energy in occasioni come queste: "Forti coi più deboli e zerbini coi potenti".

amarhantus, magari filtrare un po' il linguaggio non sarebbe stato male, ma condivido parte del tuo discorso, e sicuramente non stimo particolarmente chi si fa figo con frasi altisonanti, e nella vita reale con tutta probabilità non sa coniugare il verbo avere.

Tornando sul binario del discorso, dispiace davvero che chiudiate, sia voi, sia "i t a s a", avete davvero rivoluzionato il mondo delle serie tv e parlo con esperienza ventennale, prima di voi i leggendari "Okuto" e "Verzaverde" sottotitolavano e condividevano nei p2p, voi avete reso questo meccanismo performante e visibile.

Grazie, spero possiate trovare, tra tutte le soluzioni che CI SONO, quella che vi permetta di aggirare questa censura insensata.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: misthero - Domenica 30 Settembre 2018 17:24 17
Ho scritto poco o mai sul forum ma vi seguo quasi tutti i giorni da anni, grazie! spero che questo non fermi la vostra passione e riusciate comunque a nutrire questo hobby.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: robi - Domenica 30 Settembre 2018 18:43 18
Grazie infinite per il lavoro gratuito che avete svolto in tutti questi anni.
Uno di quelli che si "inculava" le serie british (anche se io avrei usato un altro linguaggio).
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Luca Taidelli - Venerdì 05 Ottobre 2018 10:38 10
Vi ho conosciuto una decina di anni fa, per "The Mentalist" e "Chuck" mi pare. Che dire... mi auguro possiate trovare una soluzione e ad ogni modo vi ringrazio per tutto quello che avete fatto in questi anni. Se la chiusura fosse definitiva, se ne andrà una piccola parte della "vita" di molti.

PS Ho visto che molti hanno usato la parola "fascisti" a sproposito. Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: ellesse1983 - Sabato 06 Ottobre 2018 20:54 20
Citazione
Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.

Esiste un ragionevole margine di tolleranza nell'applicazione delle leggi quando il danno potenziale arrecato alla parte tutelata è minimo o inesistente e non c'è alcun fine di lucro, come appunto nel caso del rilascio di sottotitoli a contenuti spesso inesistenti sul mercato italiano.

L'offensiva della FAPAV contro i subbers magari non è propriamente "fascista" perché in linea con la legge, ma è comunque oscurantista e miope perché riduce la diffusione della cultura, potenzialmente anche a danno degli editori.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: lampione - Mercoledì 10 Ottobre 2018 19:28 19
Ho avuto il piacere e l'onore di utilizzare i vostri (nostri) sottotitoli e tradurre con voi.
Sinceramente non mi sarei mai aspettato la chiusura di questo sito, dispiace tantissimo. E sono ancora più amareggiato per i commenti che leggo, davvero senza parole.

Chissà che da questo brutto episodio possa nascere qualcosa di ancora più bello... Lunga vita a SF!!!

ps. un abbraccio e tanta solidarietà a chi ci mette la faccia e probabilmente sta soffrendo in prima persona gli effetti di questa assurdità.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Claire - Sabato 13 Ottobre 2018 12:22 12
Ammetto che lo scopro ora. Per vari motivi sono stata poco attiva sul web e con i telefilm.
Io ho tradotto per 4 anni circa mi pare e sono stata nel forum da quando esiste (quasi).
Se ne va un pezzo di cuore sapere che comunque sia stato chiuso.
E sarà una tristezza immensa guardare Supernatural senza LordThul.
E niente, volevo lasciare un messaggio.

Claire / Ilenia
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Ninja - Domenica 14 Ottobre 2018 11:13 11
Vi ho conosciuto una decina di anni fa, per "The Mentalist" e "Chuck" mi pare. Che dire... mi auguro possiate trovare una soluzione e ad ogni modo vi ringrazio per tutto quello che avete fatto in questi anni. Se la chiusura fosse definitiva, se ne andrà una piccola parte della "vita" di molti.

PS Ho visto che molti hanno usato la parola "fascisti" a sproposito. Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.

Ma perché parlare a sproposito?
"Fascista" è il termine più adatto, anzi forse "Nazista" era più appropriato.
Prendiamo una serie a caso che chiameremo "Le meravigliose avventure di Pluto"; essa non viene trasmessa in italia, quindi nessun servizio a cui ci si può abbonare ne consente la visione.
Ora, che danno si arreca alla casa produttrice se la si traduce e la si guarda in un paese dove invece non si sarebbe potuta vedere?
Nessuno, anzi è potenziale propaganda per i gadget, i cofanetti in lingua originale, ecc...
Qui diamo i numeri, siamo arrivati al punto che il buonismo e il finto sinistroide ci portato a dire "c'è una legge, è giusta".
Non è sempre così. Altrimenti NESSUNA legge verrebbe modificata nel corso dei secoli.
Parliamoci chiaro, "al palazzo" da in c*lo che invece di guardarti  "Le meravigliose avventure di Pluto" (ripeto, serie che non c'è modo di vedere PAGANDO in italia), "tu", utente, impegni tempo a guardare "qualcosa" non deciso da "loro" e per il quale non stai pagando, sempre "Loro".
Questa è ne più ne meno una limitazione della libertà, che poi è il pieno centro della parola "fascista".

Quindi non prendiamoci per il c*lo ridico nuovamente, è una mossa ridicola e infamante che costringe, facendo una rapida percentuale, nemmeno il 30% dei vari iscritti a siti sub a sottoscrivere un abbonamento a qualsiasi providere a pagamento.

Mi chiedono cosa stakasho combineranno al restante 70% che ancora si trovano le puntate direttamente subbate in rete.

Prima o poi ce li troviamo in casa a tassarci internet o i telefilm perché sai: "Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità".

Probabilmente un giorno di estingueremo grazie a Dio, tra qualche miliardo di anni il sole dovrà pur collassare.

Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: Braschio - Domenica 11 Novembre 2018 14:04 14
Sottotitolare amatorialmente è diventata violazione del copyright?  :86
Tra quanto mi piomberà addosso la SIAE mentre canticchio in macchina?
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: woody-alien - Lunedì 31 Dicembre 2018 12:16 12
Capisco la delusione di tutti, soprattutto di chi si è impegnato molto in questi anni, ma, visto che i siti internazionali ancora esistono, potevate almeno concludere la serie iniziate. Parecchie le avete lasciate monche. Altre invece le avete iniziate e continuate e in realtà non capisco in base a cosa avviene la scelta.
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: draven76 - Lunedì 14 Gennaio 2019 00:15 00
Vi ho conosciuto una decina di anni fa, per "The Mentalist" e "Chuck" mi pare. Che dire... mi auguro possiate trovare una soluzione e ad ogni modo vi ringrazio per tutto quello che avete fatto in questi anni. Se la chiusura fosse definitiva, se ne andrà una piccola parte della "vita" di molti.

PS Ho visto che molti hanno usato la parola "fascisti" a sproposito. Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.

Ma perché parlare a sproposito?
"Fascista" è il termine più adatto, anzi forse "Nazista" era più appropriato.
Prendiamo una serie a caso che chiameremo "Le meravigliose avventure di Pluto"; essa non viene trasmessa in italia, quindi nessun servizio a cui ci si può abbonare ne consente la visione.
Ora, che danno si arreca alla casa produttrice se la si traduce e la si guarda in un paese dove invece non si sarebbe potuta vedere?
Nessuno, anzi è potenziale propaganda per i gadget, i cofanetti in lingua originale, ecc...
Qui diamo i numeri, siamo arrivati al punto che il buonismo e il finto sinistroide ci portato a dire "c'è una legge, è giusta".
Non è sempre così. Altrimenti NESSUNA legge verrebbe modificata nel corso dei secoli.
Parliamoci chiaro, "al palazzo" da in c*lo che invece di guardarti  "Le meravigliose avventure di Pluto" (ripeto, serie che non c'è modo di vedere PAGANDO in italia), "tu", utente, impegni tempo a guardare "qualcosa" non deciso da "loro" e per il quale non stai pagando, sempre "Loro".
Questa è ne più ne meno una limitazione della libertà, che poi è il pieno centro della parola "fascista".

Quindi non prendiamoci per il c*lo ridico nuovamente, è una mossa ridicola e infamante che costringe, facendo una rapida percentuale, nemmeno il 30% dei vari iscritti a siti sub a sottoscrivere un abbonamento a qualsiasi providere a pagamento.

Mi chiedono cosa stakasho combineranno al restante 70% che ancora si trovano le puntate direttamente subbate in rete.

Prima o poi ce li troviamo in casa a tassarci internet o i telefilm perché sai: "Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità".

Probabilmente un giorno di estingueremo grazie a Dio, tra qualche miliardo di anni il sole dovrà pur collassare.

Per cortesia... la maggior parte delle serie presenti sui 3 maggiori siti di subs italiani è stata pubblicata in Italia, anche se a distanza di tempo (e, per le stagioni successive alla prima, si perde qualsiasi scusante). E i sottotitoli in questione non venivano mai rimossi dopo la pubblicazione dei contenuti nel nostro paese.

Ovviamente chi ha già visto la serie in lingua originale ha molto meno interesse a pagare (in ogni sua forma: noi "paghiamo" col nostro tempo quando vediamo le pubblicità) per rivedere gli stessi contenuti successivamente.

Il discorso per me è un altro: quanto è giusto che sia esteso il copyright e fin dove sia giusto agire per tutelarlo. Ed è la somma di questi due concetti che rende scandaloso, a mio parere, l'attacco alle community fansub.

Per prima cosa, per me i soli dialoghi di un'opera audiovisiva non possono essere considerati alla stregua dell'opera e quindi il copyright non dovrebbe applicarsi. Men che meno, quindi, alla traduzione, operazione alla portata di tutti coloro che comprendo la lingua di origine e la lingua di destinazione. Se quindi il contenuto (il sottotitolo tradotto) ospitato su un sito che non offre null'altro (nè i contenuti audiovideo nè link a siti che lo offrono) è da considerarsi legale, possiamo mai attaccare il sito perchè, mettendo a disposizione qualcosa di legale, rende potenzialmente più appetibile la fruizione di contenuti illegali? Per me no.

Sarebbe come dire che se tengo i contanti in casa rendo più appetibile il furto in casa mia e quindi sono complice dei ladri che vengono a derubarmi... una sciocchezza insomma.

Al momento, però, la legge pare dire che la trascrizione non autorizzata dei soli dialoghi senza autorizzazione viola il copyright e, quindi, è illegale. A me non piace, a voi non piace (immagino), ma tant'è.

E riguardo la resistenza che qualcuno sostiene andava opposta da parte dei proprietari dei vari siti, non vi rendere conto di cosa voglia dire mettersi contro soggetti mossi da interessi economici enormi e decisi a salvaguardarli. Per un hobby, poi? Mi sembra normalissimo che abbiano subito ceduto tutti e pure velocemente. "Cagarsi in mano" (che per me è invece usare il buon senso e valutare rischi e benefici) a volte è la scelta più sensata.

PS
Internet è tassata, ci paghi l'IVA sulle bollette. I telefilm pure visto che paghi l'IVA sugli abbonamenti ai vari fornitori di contenuti, paghi il canone RAI e ti sorbisci le pubblicità. D'altronde scusami... mi sembra che per te guardare un paesaggio naturale e guardare un telefilm sia lo stesso, non percepisci la differenza tra un "contenuto" di proprietà universale e quindi liberamente fruibile e un altro prodotto da uno o più soggetti A SCOPO DI LUCRO.

Ciao


Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: stregaeve - Martedì 23 Aprile 2019 16:09 16
sigh
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: irvine - Martedì 14 Maggio 2019 23:46 23
Siamo al 14 Maggio e ancora di questa nuova vita del sito non si vede traccia. Una domanda sorge spontanea: ce ne facciamo una ragione e cancelliamo il preferito?
Titolo: Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
Inserito da: marko988 - Mercoledì 15 Maggio 2019 00:59 00
Siamo al 14 Maggio e ancora di questa nuova vita del sito non si vede traccia. Una domanda sorge spontanea: ce ne facciamo una ragione e cancelliamo il preferito?
Arriveremo, abbi fede! :89 "Cambiare veste" non è facile (e non parlo dell'aspetto tecnico) perché bisogna "riconvertire" uno staff che era qui per determinati motivi e i numeri non sono altissimi  :94 :94 :94

Abbiamo intenzione di tornare in forma evoluta, ma ci vuole un altro po' di tempo, intanto puoi seguirci sui social! :88
https://www.instagram.com/serietv.subsfactory/
https://www.facebook.com/subsfactory/
https://twitter.com/Subsfactory
https://www.youtube.com/user/SFSubsfactory/