Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Luca Taidelli

  • 1
  • Sesso: Maschio
Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #30 il: Venerdì 05 Ottobre 2018 10:38 10 »
Vi ho conosciuto una decina di anni fa, per "The Mentalist" e "Chuck" mi pare. Che dire... mi auguro possiate trovare una soluzione e ad ogni modo vi ringrazio per tutto quello che avete fatto in questi anni. Se la chiusura fosse definitiva, se ne andrà una piccola parte della "vita" di molti.

PS Ho visto che molti hanno usato la parola "fascisti" a sproposito. Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.

Offline ellesse1983

  • 72
  • Sesso: Maschio
Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #31 il: Sabato 06 Ottobre 2018 20:54 20 »
Citazione
Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.

Esiste un ragionevole margine di tolleranza nell'applicazione delle leggi quando il danno potenziale arrecato alla parte tutelata è minimo o inesistente e non c'è alcun fine di lucro, come appunto nel caso del rilascio di sottotitoli a contenuti spesso inesistenti sul mercato italiano.

L'offensiva della FAPAV contro i subbers magari non è propriamente "fascista" perché in linea con la legge, ma è comunque oscurantista e miope perché riduce la diffusione della cultura, potenzialmente anche a danno degli editori.

Offline lampione

  • 618
  • Sesso: Maschio
Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #32 il: Mercoledì 10 Ottobre 2018 19:28 19 »
Ho avuto il piacere e l'onore di utilizzare i vostri (nostri) sottotitoli e tradurre con voi.
Sinceramente non mi sarei mai aspettato la chiusura di questo sito, dispiace tantissimo. E sono ancora più amareggiato per i commenti che leggo, davvero senza parole.

Chissà che da questo brutto episodio possa nascere qualcosa di ancora più bello... Lunga vita a SF!!!

ps. un abbraccio e tanta solidarietà a chi ci mette la faccia e probabilmente sta soffrendo in prima persona gli effetti di questa assurdità.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #33 il: Sabato 13 Ottobre 2018 12:22 12 »
Ammetto che lo scopro ora. Per vari motivi sono stata poco attiva sul web e con i telefilm.
Io ho tradotto per 4 anni circa mi pare e sono stata nel forum da quando esiste (quasi).
Se ne va un pezzo di cuore sapere che comunque sia stato chiuso.
E sarà una tristezza immensa guardare Supernatural senza LordThul.
E niente, volevo lasciare un messaggio.

Claire / Ilenia

Offline Ninja

  • 104
  • Sesso: Maschio
  • « Everybody lies. »
Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #34 il: Domenica 14 Ottobre 2018 11:13 11 »
Vi ho conosciuto una decina di anni fa, per "The Mentalist" e "Chuck" mi pare. Che dire... mi auguro possiate trovare una soluzione e ad ogni modo vi ringrazio per tutto quello che avete fatto in questi anni. Se la chiusura fosse definitiva, se ne andrà una piccola parte della "vita" di molti.

PS Ho visto che molti hanno usato la parola "fascisti" a sproposito. Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.

Ma perché parlare a sproposito?
"Fascista" è il termine più adatto, anzi forse "Nazista" era più appropriato.
Prendiamo una serie a caso che chiameremo "Le meravigliose avventure di Pluto"; essa non viene trasmessa in italia, quindi nessun servizio a cui ci si può abbonare ne consente la visione.
Ora, che danno si arreca alla casa produttrice se la si traduce e la si guarda in un paese dove invece non si sarebbe potuta vedere?
Nessuno, anzi è potenziale propaganda per i gadget, i cofanetti in lingua originale, ecc...
Qui diamo i numeri, siamo arrivati al punto che il buonismo e il finto sinistroide ci portato a dire "c'è una legge, è giusta".
Non è sempre così. Altrimenti NESSUNA legge verrebbe modificata nel corso dei secoli.
Parliamoci chiaro, "al palazzo" da in c*lo che invece di guardarti  "Le meravigliose avventure di Pluto" (ripeto, serie che non c'è modo di vedere PAGANDO in italia), "tu", utente, impegni tempo a guardare "qualcosa" non deciso da "loro" e per il quale non stai pagando, sempre "Loro".
Questa è ne più ne meno una limitazione della libertà, che poi è il pieno centro della parola "fascista".

Quindi non prendiamoci per il c*lo ridico nuovamente, è una mossa ridicola e infamante che costringe, facendo una rapida percentuale, nemmeno il 30% dei vari iscritti a siti sub a sottoscrivere un abbonamento a qualsiasi providere a pagamento.

Mi chiedono cosa stakasho combineranno al restante 70% che ancora si trovano le puntate direttamente subbate in rete.

Prima o poi ce li troviamo in casa a tassarci internet o i telefilm perché sai: "Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità".

Probabilmente un giorno di estingueremo grazie a Dio, tra qualche miliardo di anni il sole dovrà pur collassare.

Sono fin troppo consapevole che si vive in un'epoca in cui solo gli ottusi e gli stupidi sono presi sul serio, e io vivo nel terrore costante di non essere frainteso.
---------------------------------------------------------------------------------------------
x: You think I can fix myself?
y: I don't know.
x: 'Cause I'm the most screwed-up person in the world.
y: I know. I love you. I wish I didn't. But I can't help it.

Offline Braschio

  • 399
  • Sesso: Maschio
Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #35 il: Domenica 11 Novembre 2018 14:04 14 »
Sottotitolare amatorialmente è diventata violazione del copyright?  :86
Tra quanto mi piomberà addosso la SIAE mentre canticchio in macchina?

Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #36 il: Lunedì 31 Dicembre 2018 12:16 12 »
Capisco la delusione di tutti, soprattutto di chi si è impegnato molto in questi anni, ma, visto che i siti internazionali ancora esistono, potevate almeno concludere la serie iniziate. Parecchie le avete lasciate monche. Altre invece le avete iniziate e continuate e in realtà non capisco in base a cosa avviene la scelta.

Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #37 il: Lunedì 14 Gennaio 2019 00:15 00 »
Vi ho conosciuto una decina di anni fa, per "The Mentalist" e "Chuck" mi pare. Che dire... mi auguro possiate trovare una soluzione e ad ogni modo vi ringrazio per tutto quello che avete fatto in questi anni. Se la chiusura fosse definitiva, se ne andrà una piccola parte della "vita" di molti.

PS Ho visto che molti hanno usato la parola "fascisti" a sproposito. Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato (non per subsfactory, ma per quello che fate voi con i sottotitoli) lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità.

Ma perché parlare a sproposito?
"Fascista" è il termine più adatto, anzi forse "Nazista" era più appropriato.
Prendiamo una serie a caso che chiameremo "Le meravigliose avventure di Pluto"; essa non viene trasmessa in italia, quindi nessun servizio a cui ci si può abbonare ne consente la visione.
Ora, che danno si arreca alla casa produttrice se la si traduce e la si guarda in un paese dove invece non si sarebbe potuta vedere?
Nessuno, anzi è potenziale propaganda per i gadget, i cofanetti in lingua originale, ecc...
Qui diamo i numeri, siamo arrivati al punto che il buonismo e il finto sinistroide ci portato a dire "c'è una legge, è giusta".
Non è sempre così. Altrimenti NESSUNA legge verrebbe modificata nel corso dei secoli.
Parliamoci chiaro, "al palazzo" da in c*lo che invece di guardarti  "Le meravigliose avventure di Pluto" (ripeto, serie che non c'è modo di vedere PAGANDO in italia), "tu", utente, impegni tempo a guardare "qualcosa" non deciso da "loro" e per il quale non stai pagando, sempre "Loro".
Questa è ne più ne meno una limitazione della libertà, che poi è il pieno centro della parola "fascista".

Quindi non prendiamoci per il c*lo ridico nuovamente, è una mossa ridicola e infamante che costringe, facendo una rapida percentuale, nemmeno il 30% dei vari iscritti a siti sub a sottoscrivere un abbonamento a qualsiasi providere a pagamento.

Mi chiedono cosa stakasho combineranno al restante 70% che ancora si trovano le puntate direttamente subbate in rete.

Prima o poi ce li troviamo in casa a tassarci internet o i telefilm perché sai: "Che si faccia i verginelli quando è chiaro che la pirateria sia un reato lo trovo comico. Se ci sono leggi si rispettano e se non si rispettano ci si assume le proprie responsabilità".

Probabilmente un giorno di estingueremo grazie a Dio, tra qualche miliardo di anni il sole dovrà pur collassare.

Per cortesia... la maggior parte delle serie presenti sui 3 maggiori siti di subs italiani è stata pubblicata in Italia, anche se a distanza di tempo (e, per le stagioni successive alla prima, si perde qualsiasi scusante). E i sottotitoli in questione non venivano mai rimossi dopo la pubblicazione dei contenuti nel nostro paese.

Ovviamente chi ha già visto la serie in lingua originale ha molto meno interesse a pagare (in ogni sua forma: noi "paghiamo" col nostro tempo quando vediamo le pubblicità) per rivedere gli stessi contenuti successivamente.

Il discorso per me è un altro: quanto è giusto che sia esteso il copyright e fin dove sia giusto agire per tutelarlo. Ed è la somma di questi due concetti che rende scandaloso, a mio parere, l'attacco alle community fansub.

Per prima cosa, per me i soli dialoghi di un'opera audiovisiva non possono essere considerati alla stregua dell'opera e quindi il copyright non dovrebbe applicarsi. Men che meno, quindi, alla traduzione, operazione alla portata di tutti coloro che comprendo la lingua di origine e la lingua di destinazione. Se quindi il contenuto (il sottotitolo tradotto) ospitato su un sito che non offre null'altro (nè i contenuti audiovideo nè link a siti che lo offrono) è da considerarsi legale, possiamo mai attaccare il sito perchè, mettendo a disposizione qualcosa di legale, rende potenzialmente più appetibile la fruizione di contenuti illegali? Per me no.

Sarebbe come dire che se tengo i contanti in casa rendo più appetibile il furto in casa mia e quindi sono complice dei ladri che vengono a derubarmi... una sciocchezza insomma.

Al momento, però, la legge pare dire che la trascrizione non autorizzata dei soli dialoghi senza autorizzazione viola il copyright e, quindi, è illegale. A me non piace, a voi non piace (immagino), ma tant'è.

E riguardo la resistenza che qualcuno sostiene andava opposta da parte dei proprietari dei vari siti, non vi rendere conto di cosa voglia dire mettersi contro soggetti mossi da interessi economici enormi e decisi a salvaguardarli. Per un hobby, poi? Mi sembra normalissimo che abbiano subito ceduto tutti e pure velocemente. "Cagarsi in mano" (che per me è invece usare il buon senso e valutare rischi e benefici) a volte è la scelta più sensata.

PS
Internet è tassata, ci paghi l'IVA sulle bollette. I telefilm pure visto che paghi l'IVA sugli abbonamenti ai vari fornitori di contenuti, paghi il canone RAI e ti sorbisci le pubblicità. D'altronde scusami... mi sembra che per te guardare un paesaggio naturale e guardare un telefilm sia lo stesso, non percepisci la differenza tra un "contenuto" di proprietà universale e quindi liberamente fruibile e un altro prodotto da uno o più soggetti A SCOPO DI LUCRO.

Ciao



Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #38 il: Martedì 23 Aprile 2019 16:09 16 »
sigh

Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #39 il: Martedì 14 Maggio 2019 23:46 23 »
Siamo al 14 Maggio e ancora di questa nuova vita del sito non si vede traccia. Una domanda sorge spontanea: ce ne facciamo una ragione e cancelliamo il preferito?

Offline marko988

  • The Master of Trash - Three-Eyed Raven - FTR - "Shall We Begin?"
  • *
  • 17769
  • Sesso: Maschio
  • "Every battle scar is gonna be another memory"
    • My Tumblr
Re:Subfactory è morto! Lunga vita a Subsfactory!!!
« Risposta #40 il: Mercoledì 15 Maggio 2019 00:59 00 »
Siamo al 14 Maggio e ancora di questa nuova vita del sito non si vede traccia. Una domanda sorge spontanea: ce ne facciamo una ragione e cancelliamo il preferito?
Arriveremo, abbi fede! :89 "Cambiare veste" non è facile (e non parlo dell'aspetto tecnico) perché bisogna "riconvertire" uno staff che era qui per determinati motivi e i numeri non sono altissimi  :94 :94 :94

Abbiamo intenzione di tornare in forma evoluta, ma ci vuole un altro po' di tempo, intanto puoi seguirci sui social! :88
https://www.instagram.com/subsfactory.it/
https://www.facebook.com/subsfactory/
https://twitter.com/Subsfactory
https://www.youtube.com/user/SFSubsfactory/

"Musicals have the power to make everything better"