REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline webmistress (aka superbiagi)

  • The Boss
  • *
  • 27277
  • Sesso: Femmina
  • You don't want to wake the dragon!
    • subsfactory
REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« il: Sabato 30 Novembre 2013 22:29 22 »


Finalmente riusciamo a far partire questo progetto, che ha avuto una lunga gestazione, ma che finalmente, grazie al carissimo eblydian, ormai trapiantato in Svezia da diversi anni, vede la luce e ci permette di offrirvi dei sottotitoli il più fedeli possibile all'originale svedese e in linea con gli standard che hanno sempre contraddistinto subsfactory!  :97

Real Humans (Akta Manniskor in svedese) è un prodotto molto diverso dalle serie USA a cui siamo abituati e anche da quelle UK.
Anche se per quanto riguarda fotografia, effetti speciali e regia, non ha niente da invidiare alle produzioni americane più riuscite, a livello di trama e dialoghi le supera, ma soprattutto è una serie che lascia molto spazio alla riflessione e che pone degli interrogativi, cercando comunque di rimanere il più possibile neutrale e non dare giudizi sulle varie posizioni espresse dai personaggi.
Sotto la pelle di un telefilm di genere, troviamo una serie che sa emozionare e sa interrogarsi con lucidità sui temi e le contraddizioni di una società sempre più dominata dalla tecnologia. I robot domestici umanoidi sono qualcosa che entrerà a far parte delle nostre vite in un futuro non molto distante.

E poi gli hubot sono bellissimi, così eterei, ma anche così "umani".


Vi lascio con questa bella recensione della serie a cura di http://corradom.wordpress.com

Real Humans è una serie televisiva svedese iniziata nel 2012, che il 1° dicembre 2013 vedrà l’inizio della seconda stagione in patria e la cui trama si snoda attorno agli hubot, robot tecnologicamente avanzati che fisicamente assomigliano quasi perfettamente all’uomo, se non fosse per degli occhi luminescenti, della pelle priva di imperfezioni e della necessità di ricaricarsi tramite un banale cavo elettrico o un cavo USB. Ovviamente questi robot vengono utilizzati per mansioni domestiche, lavorative, non possono mentire, sono sottoposti alle leggi di Asimov e possono essere spenti in qualsiasi momento tramite un semplice pulsante tipicamente posto sotto l’ascella sinistra.

Nella serie, però, fin dal primo episodio, ci troviamo di fronte all’esistenza di hubot liberi o liberati, che si muovono autonomamente, senza un padrone, e che hanno a prima vista la facoltà di fare scelte autonome e anche di comportarsi in maniera socievole oppure aggressiva nei confronti degli umani. Insomma, quelle che sono pensate come macchine non si comportano, sempre a prima vista, in maniera automatica o meccanica, ma attuando scelte proprie e apparentemente libere. Ciò fa di Real Humans una serie televisiva interessante, che, certo, si tiene nel campo della fantascienza, ma altresì intreccia al racconto, che si svolge tra piani di storie quotidiane di famiglia da un lato e di investigazioni poliziesche dall’altro, tematiche di carattere filosofico, giuridico, etico ed esistenziale, restando sullo sfondo il problema cartesiano su ciò che differenzia l’uomo – dotato di una propria mente e di un proprio libero arbitrio e allo stesso tempo di un corpo che svolge numerose funzioni senza il bisogno di un intervento cosciente – dall’automa che benché tecnologicamente raffinato, è privo di coscienza. In altri termini: e se fossimo noi stessi delle macchine? Sono gli umani realmente diversi dagli hubot o, piuttosto, sono entrambi diverse tipologie di complicatissime macchine o, addirittura, entrambi degli esseri che in qualche modo possono sviluppare forme di libertà? Queste domande ne implicano, a cascata, molte altre.

Si pensi a una relazione tra un essere umano e un robot dotato in qualche modo di un’intelligenza artificiale: si può anche concedere che l’aspetto sessuale sembri quello meno rilevante rispetto ad altri, poiché da tempo oggetti e piccole, semplici macchine vengono utilizzati nel soddisfare i piaceri dell’intimità, ma quello affettivo si presenta davvero più problematico. Se si può, infatti, anche arrivare ad ammettere che si può amare una macchina praticamente indistinguibile da un essere umano, si può, invece, sinceramente essere amati da un robot? Oppure si tratta semplicemente di un risultato di processi biochimici e interazioni neuronali nell’uomo e di un codice, di un algoritmo nel software di un robot? O ancora: cosa pensare della violenza su un robot fatto come gli hubot di Real Humans? Hanno, questi, dei sentimenti, dei desideri, dei bisogni immateriali, dei diritti da veder tutelati?
Ecco, guardando questa serie, godibile già dal punto di vista della trama per via dei misteri che solo col tempo vengono svelati e rendono più chiaro perché esistano degli hubot liberi, perché si nascondano e quali siano i loro piani, ci si trova di fronte a problematiche del genere che sembrano astratte ma che in realtà potrebbero prendere piede nella vita quotidiana in un mondo dove la tecnologia e l’automazione progrediscono sempre più, interrogando lo spettatore – così come si interrogava Cartesio – sul vecchio problema del dualismo tra anima e corpo, sull’identità personale, su quale sia la vera specificità umana o se non si sia tutti, dopotutto, complicatissimi e sofisticatissimi meccanismi che si illudono parlando di anima e libertà.
« Ultima modifica: Domenica 28 Dicembre 2014 22:32 22 da MalkaviaN »
"Una tenera HelloKitty con manie omicide sotto i circuiti da cyborg" (cit. Liunai)

Webmistress della nobile casata Subsfactory, la prima degli admin, la non bocciata, regina dei subber, dei MS e dei syncher, regina dei barbecue, Khaleesi della grande famiglia dei Revver, protettrice dei SIP, Mistress regnante dei server WordPress, distruttrice di utonti, madre dei binge.

Offline Kal-Earth2

  • Cioccolataio
  • *
  • 14473
  • Sesso: Maschio
    • LoSpazioBianco.it
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #1 il: Sabato 30 Novembre 2013 22:41 22 »
L'ho già vista coi sub in inglese, ma la rivedrò certamente con la vostra traduzione! :90


Per motivi di diritti, non traduciamo film la cui uscita è prevista in Italia, ci dispiace. •  Regolamento!

Proud Stordy Team Member

"La lealtà è una moneta che si deve dare per ricevere." (Dago, Wood/Gomez) • Perché siamo degli inguaribili nerd e queste cose ci piacciono

Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #2 il: Sabato 30 Novembre 2013 22:53 22 »
Non conoscevo questa serie ma lette le premesse vado a recuperarla, grazie x averla subbata. Mentre che ci sono e visto che adesso c'è anche la connessione perchè non subbate Broen 2 è una vera chicca e nel nord europa ha veramente spopolato. :88

Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #3 il: Sabato 30 Novembre 2013 22:58 22 »
Grazie ragazzi, sono commossa  :ehm:, era da un bel po' che la agognavo questa... :97

Siete fantastici!  :14

Offline Tesla

  • 471
  • Sesso: Femmina
  • The Rabbit of Caerbannog
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #4 il: Sabato 30 Novembre 2013 23:20 23 »
NON CI SI CREDE!!! Complimenti! Ora fate anche Broen versione originale, ho appena finito di vedere la 2a stagione, fantastica!
 :82
That's no ordinary rabbit! That's the most foul, cruel, and bad-tempered rodent you ever set eyes on!
It's the Killer rabbit!! Quick! Get the Holy Hand Grenade!

Offline webmistress (aka superbiagi)

  • The Boss
  • *
  • 27277
  • Sesso: Femmina
  • You don't want to wake the dragon!
    • subsfactory
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #5 il: Sabato 30 Novembre 2013 23:23 23 »
NON CI SI CREDE!!! Complimenti! Ora fate anche Broen versione originale, ho appena finito di vedere la 2a stagione, fantastica!
 :82

Intanto fateci fare questa, di cui tra l'altro domani inizia la seconda stagione in Svezia. ^_^
"Una tenera HelloKitty con manie omicide sotto i circuiti da cyborg" (cit. Liunai)

Webmistress della nobile casata Subsfactory, la prima degli admin, la non bocciata, regina dei subber, dei MS e dei syncher, regina dei barbecue, Khaleesi della grande famiglia dei Revver, protettrice dei SIP, Mistress regnante dei server WordPress, distruttrice di utonti, madre dei binge.

Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #6 il: Sabato 30 Novembre 2013 23:33 23 »
c'è speranza di un adattamento in inglese della serie?

Offline webmistress (aka superbiagi)

  • The Boss
  • *
  • 27277
  • Sesso: Femmina
  • You don't want to wake the dragon!
    • subsfactory
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #7 il: Sabato 30 Novembre 2013 23:39 23 »
c'è speranza di un adattamento in inglese della serie?

I diritti per fare un remake li hanno comprati, ma per ora la cosa non è andata oltre.
E' bella così com'è secondo me, proprio perchè è diversa dalle serie americane. Non c'è sempre la necessità che gli americani facciano i remake di tutto, spesso snaturando l'originale.
"Una tenera HelloKitty con manie omicide sotto i circuiti da cyborg" (cit. Liunai)

Webmistress della nobile casata Subsfactory, la prima degli admin, la non bocciata, regina dei subber, dei MS e dei syncher, regina dei barbecue, Khaleesi della grande famiglia dei Revver, protettrice dei SIP, Mistress regnante dei server WordPress, distruttrice di utonti, madre dei binge.

Offline nocturnalconcerto

  • 1342
  • Sesso: Femmina
  • The ONLY and last Bosco & Cruz Shipper
    • Twitter
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #8 il: Domenica 01 Dicembre 2013 10:40 10 »
Come amante del nord e delle lingue nordiche anche se non ci capisco una cippa lippa, è già in lista la recuperò con piacere (non vedo l'ora)!
I WANT MY MENTAL SANITY BACK

"So I’m walking around here in six inch heels with a postage stamp worth of polyester up my ass, and they changed it again? You can tell that pig boss of yours that I am sick of cleaning up after her, okay? This ain’t her house and I ain’t her maid." (Sgt. Maritza Cruz [Tia Texada] - 4x02 "The Chosen Few" - Third Watch)


Offline blues12

  • *
  • 1767
  • Sesso: Maschio
  • Life is better with an irish setter
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #9 il: Domenica 01 Dicembre 2013 14:17 14 »
Bellisima serie, un pò tristanzuola, anche più delle altre e non per l'ambiente, clima ecc.  asd
Forse non la migliore di quelle nordiche, almeno per me  :63 ma il solo fatto di tradurla è un titolo di merito veramente assoluto: ho visto da solo cosa si trova come subs in inglese di queste serie, specie per l'ultima di Bron/Broen. Frasi saltate, traduzioni in sintesi e a senso ecc.
 :58
Insomma tradurre una di queste serie è sicuramente un lavoro doppio, se non triplo, rispetto alle altre, e quindi: grazie  :31 :31

Naturalmente, se ci viziate, incominciamo a chiedere sempre di più ... non so, forse non se n'è parlato ... Bron, Forbrydelsen ecc.

 asd asd

L'avevo già detto che sono un pò testardo ??  :21
«Imparare è un’esperienza. Tutto il resto è solo informazione.» - Albert Einstein

"La vita può essere capita solo all'indietro, ma va vissuta solo in avanti" - S. Kierkegaard

Offline webmistress (aka superbiagi)

  • The Boss
  • *
  • 27277
  • Sesso: Femmina
  • You don't want to wake the dragon!
    • subsfactory
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #10 il: Domenica 01 Dicembre 2013 14:28 14 »
Bellisima serie, un pò tristanzuola, anche più delle altre e non per l'ambiente, clima ecc.  asd
Forse non la migliore di quelle nordiche, almeno per me  :63 ma il solo fatto di tradurla è un titolo di merito veramente assoluto: ho visto da solo cosa si trova come subs in inglese di queste serie, specie per l'ultima di Bron/Broen. Frasi saltate, traduzioni in sintesi e a senso ecc.
 :58
Insomma tradurre una di queste serie è sicuramente un lavoro doppio, se non triplo, rispetto alle altre, e quindi: grazie  :31 :31

Naturalmente, se ci viziate, incominciamo a chiedere sempre di più ... non so, forse non se n'è parlato ... Bron, Forbrydelsen ecc.

 asd asd

L'avevo già detto che sono un pò testardo ??  :21

Conosco bene la situazione dei sottotitoli in inglese per le serie nordiche, purtroppo. Anche i sottotitoli della BBC non sono granchè per Bron ad esempio. E se ne accorge anche uno che non sa svedese/danese.

E sì, tradurre queste serie richiede molto più tempo/lavoro, rispetto alle serie USA/UK.
Poi tradurre da una traduzione è sempre complicato, oltre che un rischio. Per questo abbiamo aspettato di avere qualcuno che sapesse la lingua di partenza prima di partire e pubblicare i sottotitoli per questa serie.
"Una tenera HelloKitty con manie omicide sotto i circuiti da cyborg" (cit. Liunai)

Webmistress della nobile casata Subsfactory, la prima degli admin, la non bocciata, regina dei subber, dei MS e dei syncher, regina dei barbecue, Khaleesi della grande famiglia dei Revver, protettrice dei SIP, Mistress regnante dei server WordPress, distruttrice di utonti, madre dei binge.

Offline blues12

  • *
  • 1767
  • Sesso: Maschio
  • Life is better with an irish setter
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #11 il: Domenica 01 Dicembre 2013 14:35 14 »

Conosco bene la situazione dei sottotitoli in inglese per le serie nordiche, purtroppo. Anche i sottotitoli della BBC non sono granchè per Bron ad esempio. E se ne accorge anche uno che non sa svedese/danese.

E sì, tradurre queste serie richiede molto più tempo/lavoro, rispetto alle serie USA/UK.
Poi tradurre da una traduzione è sempre complicato, oltre che un rischio. Per questo abbiamo aspettato di avere qualcuno che sapesse la lingua di partenza prima di partire e pubblicare i sottotitoli per questa serie.

L'avevo già detto "grazie" ? Si ? Allora mi ripeto, per ringraziare il vs doppio lavoro !  :15 :15
P.S.: ovviamente, ovemai, se si presentasse l'occasione, rivedrei con molto piacere Bron con i vs sottotitoli ... :90
«Imparare è un’esperienza. Tutto il resto è solo informazione.» - Albert Einstein

"La vita può essere capita solo all'indietro, ma va vissuta solo in avanti" - S. Kierkegaard

Offline Kal-Earth2

  • Cioccolataio
  • *
  • 14473
  • Sesso: Maschio
    • LoSpazioBianco.it
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #12 il: Domenica 01 Dicembre 2013 15:04 15 »
L'avevo già detto che sono un pò testardo ??  :21
non ce n'era bisogno asd

Richiamato all'ordine :94 ritorno in tema. La serie a me è piaciuta molto. C'è l'azione, ma c'è anche la riflessione scatologica, il profilo psicologico dei personaggi è approfondito. Insomma, senza spoiler, perché qualche colpo di scena c'è, però è davvero ben fatta, per gli amanti della SF in particolare. E pure come poliziesco non è malvagio. :94


Per motivi di diritti, non traduciamo film la cui uscita è prevista in Italia, ci dispiace. •  Regolamento!

Proud Stordy Team Member

"La lealtà è una moneta che si deve dare per ricevere." (Dago, Wood/Gomez) • Perché siamo degli inguaribili nerd e queste cose ci piacciono

Offline blues12

  • *
  • 1767
  • Sesso: Maschio
  • Life is better with an irish setter
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #13 il: Domenica 01 Dicembre 2013 15:11 15 »
Una nota particolare agli attori-hubot ... veramente fantastici ... o sono davvero non-umani ??  :55 :55
«Imparare è un’esperienza. Tutto il resto è solo informazione.» - Albert Einstein

"La vita può essere capita solo all'indietro, ma va vissuta solo in avanti" - S. Kierkegaard

Offline Kal-Earth2

  • Cioccolataio
  • *
  • 14473
  • Sesso: Maschio
    • LoSpazioBianco.it
Re: REAL HUMANS - AKTA MANNISKOR
« Risposta #14 il: Domenica 01 Dicembre 2013 15:37 15 »
Verissimo. :76 Incredibili, anzi credibilissimi :55


Per motivi di diritti, non traduciamo film la cui uscita è prevista in Italia, ci dispiace. •  Regolamento!

Proud Stordy Team Member

"La lealtà è una moneta che si deve dare per ricevere." (Dago, Wood/Gomez) • Perché siamo degli inguaribili nerd e queste cose ci piacciono