AND THEN THERE WERE NONE

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Debug

  • Fire in the hole!
  • 12423
  • Sesso: Femmina
  • Pulcinella's Secret & Padawan Sith
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #30 il: Giovedì 31 Dicembre 2015 00:16 00 »
Nelle versioni che avevo io red herring era stato tradotto letteralmente (cosa che non ha senso in italiano), ma in realtà è un idiom che vuol dire proprio creare un diversivo per distrarre e distogliere l'attenzione.
Per questo abbiamo messo la versione pubblicata

"Quattro piccoli soldati...
"andarono al largo in mare...
"si distrassero, uno cadde,
tre rimasti lì a remare."

La distrazione è di tutti, perché non
Spoiler
verificano la morte del giudice.
La caduta
Spoiler
(in errore prima e in acqua poi)
è solo del dottore, perché è a lui che è dedicata quella strofa.
Se però mi passi la strofa nella traduzione che hai tu, vedo se mi convince di più e semmai riuppo.
:31

Offline Dia

  • Do as Peggy says.
  • *
  • 8513
  • Sesso: Femmina
  • Regretting all the ships that never sailed.
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #31 il: Giovedì 31 Dicembre 2015 01:10 01 »
Io ho la versione dei negretti:

"Quattro poveri negretti
salpan verso l’alto mar:
uno un granchio se lo prende,
e tre soli ne restar."
:)

*SHIPPING FAMILY*
"Una storia non ha principio né fine, soltanto porte d'ingresso. Una storia è una conversazione fra chi la racconta e chi l'ascolta.
Perché quando le luci si spengono, la musica tace e la platea si svuota, l'unica cosa che importa è l'illusione rimasta impressa
nel teatro dell'immaginazione che ogni lettore alberga nella propria mente."

Offline Ginger

  • 437
  • Sesso: Femmina
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #32 il: Giovedì 31 Dicembre 2015 10:51 10 »
Citazione
Hanno leggermente modificato anche quella di Emily Brent (ma giusto leggermente): la ragazza era di buona famiglia, mi pare, non un'orfana. E muore buttandosi in un fiume, non sotto un treno.
Anche quella di Lombard è un po' diversa, qui dice che l'ha fatto per i diamanti. Da come parlava sembrava li avesse quasi materialmente uccisi lui uno ad uno. Nel libro dice di essersene andato con le provviste di cibo, preferendo la sua salvezza alla loro, lasciandoli lì a morire di fame. Non esattamente la stessa cosa, secondo me
Sì però in questi due casi le "vittime" sono le stesse. Coè sia nel libro che nella serie la Brent causa la morte della sua domestica, e sia nel libro che nella serie Lombard causa la morte del gruppo di africani. Invece la storyline di Blore è proprio diversa. Nel libro lui intasca una tangente e manda in galera un innocente, che poi muore in prigione, mentre nella serie uccide a mani nude un giovane arrestato per sodomia. E' tutta un'altra cosa.

Offline Dia

  • Do as Peggy says.
  • *
  • 8513
  • Sesso: Femmina
  • Regretting all the ships that never sailed.
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #33 il: Giovedì 31 Dicembre 2015 11:25 11 »
Citazione
Invece la storyline di Blore è proprio diversa. Nel libro lui intasca una tangente e manda in galera un innocente, che poi muore in prigione, mentre nella serie uccide a mani nude un giovane arrestato per sodomia. E' tutta un'altra cosa.
Sì, sì, hai ragione :)

*SHIPPING FAMILY*
"Una storia non ha principio né fine, soltanto porte d'ingresso. Una storia è una conversazione fra chi la racconta e chi l'ascolta.
Perché quando le luci si spengono, la musica tace e la platea si svuota, l'unica cosa che importa è l'illusione rimasta impressa
nel teatro dell'immaginazione che ogni lettore alberga nella propria mente."

Offline Linda91

  • *
  • 3425
  • Sesso: Femmina
  • Nolite Te Bastardes Carborundorum, bitches
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #34 il: Giovedì 31 Dicembre 2015 11:25 11 »
Citazione
Hanno leggermente modificato anche quella di Emily Brent (ma giusto leggermente): la ragazza era di buona famiglia, mi pare, non un'orfana. E muore buttandosi in un fiume, non sotto un treno.
Anche quella di Lombard è un po' diversa, qui dice che l'ha fatto per i diamanti. Da come parlava sembrava li avesse quasi materialmente uccisi lui uno ad uno. Nel libro dice di essersene andato con le provviste di cibo, preferendo la sua salvezza alla loro, lasciandoli lì a morire di fame. Non esattamente la stessa cosa, secondo me
Sì però in questi due casi le "vittime" sono le stesse. Coè sia nel libro che nella serie la Brent causa la morte della sua domestica, e sia nel libro che nella serie Lombard causa la morte del gruppo di africani. Invece la storyline di Blore è proprio diversa. Nel libro lui intasca una tangente e manda in galera un innocente, che poi muore in prigione, mentre nella serie uccide a mani nude un giovane arrestato per sodomia. E' tutta un'altra cosa.

Diciamo che la vittima è la stessa, ma il modo in cui l'ha uccisa è diverso. Nel libro muore a causa della sua corruzione mentre nella serie la uccide con le sue mani.
Anche i Rogers nel libro uccidono la vecchietta non dandole i medicinali e qui si vede che la soffocano con un cuscino.
Ci sta cambiare qualche cosa, anche perché forse era più lungo e complicato far vedere la storia della tangente...

Offline Licia

  • 2324
  • Sesso: Femmina
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #35 il: Giovedì 31 Dicembre 2015 14:29 14 »
Ringrazio per il chiarimento in merito al finale. Perchè allora da qualche parte ho letto che Vera e "Aitant"  :96 sopravvivono e lasciano l'isola sani e salvi? Mah! Mistero.
Sarà sicuramente l'età ma io ho trovato Dance affascinante e carismatico.
"se tu mi addomestichi, noi avremo bisogno uno dell'altro. Tu sarai per me unico al mondo, e io sarò per te unica al mondo.
Spoiler

Offline Linda91

  • *
  • 3425
  • Sesso: Femmina
  • Nolite Te Bastardes Carborundorum, bitches
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #36 il: Giovedì 31 Dicembre 2015 17:40 17 »
Ringrazio per il chiarimento in merito al finale. Perchè allora da qualche parte ho letto che Vera e "Aitant"  :96 sopravvivono e lasciano l'isola sani e salvi? Mah! Mistero.
Sarà sicuramente l'età ma io ho trovato Dance affascinante e carismatico.

Perché in molti adattamenti loro due vengono considerati innocenti dei crimini di cui sono accusati e quindi si salvano.
Io per esempio avevo visto il film del '65 (in cui loro due si salvano) prima di leggere il libro e quando ho visto il vero finale devo dire che mi è piaciuto molto di più!

Offline Ginger

  • 437
  • Sesso: Femmina
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #37 il: Venerdì 01 Gennaio 2016 11:07 11 »
Citazione
Diciamo che la vittima è la stessa, ma il modo in cui l'ha uccisa è diverso. Nel libro muore a causa della sua corruzione mentre nella serie la uccide con le sue mani.
Anche i Rogers nel libro uccidono la vecchietta non dandole i medicinali e qui si vede che la soffocano con un cuscino.
Ci sta cambiare qualche cosa, anche perché forse era più lungo e complicato far vedere la storia della tangente...
Mah, non credo che parlare di una tangente sarebbe stato lungo e complicato. Se era complicato farlo coi flashback potevano farlo raccontare a Blore in prima persona. E cmq anche il crimine della Claythorne era parecchio complicato, eppure ce lo hanno mostrato tutto per ben tre episodi. Inoltre nel film sovietico Desyat Negrityat (che finora è l'unico film ad avere il finale del libro e anche il titolo originale) la storia della tangente viene spiegata, e il film non dura tre ore come questa miniserie.
POi secondo me c'è una bella diffierenza tra un innocente che va iin prigione e muore lì e un gay arrestato per quello che all'epoca era un reato e poi muore perché preso a calci e pugni da un poliziotto. Non è la stessa vittima, e soprattutto non è lo stesso crimine.
Spoiler
Il motivo che ha portato il giuidce a punire quelle persone era che i loro crimini erano troppo subdoli per essere puniti dalla legge, e non mi pare che uccidere un poveretto a meni nude sia una cosa subdola. Come ha fatto Blore a non essere accusato di omicidio? I suoi colleghi non lo hanno visto il cadavere? E perché lo ha ucciso? Mica ce lo hanno spiegato. E' una cosa completamente senza senso e contro lo spirito del libro, ma mi rendo conto che ormai dalla tv inglese non si può prendere più di tanto, soprattutto quando c'è la Christie di mezzo.
« Ultima modifica: Venerdì 01 Gennaio 2016 13:16 13 da Dia »

Offline Dia

  • Do as Peggy says.
  • *
  • 8513
  • Sesso: Femmina
  • Regretting all the ships that never sailed.
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #38 il: Venerdì 01 Gennaio 2016 13:23 13 »
Gente, è meglio non parlare apertamente del finale. Quantomeno la rivelazione dell'assassino  asd Quella mettetela sotto spoiler :)

*SHIPPING FAMILY*
"Una storia non ha principio né fine, soltanto porte d'ingresso. Una storia è una conversazione fra chi la racconta e chi l'ascolta.
Perché quando le luci si spengono, la musica tace e la platea si svuota, l'unica cosa che importa è l'illusione rimasta impressa
nel teatro dell'immaginazione che ogni lettore alberga nella propria mente."

Offline ellesse1983

  • 72
  • Sesso: Maschio
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #39 il: Sabato 02 Gennaio 2016 01:45 01 »
non mi pare che uccidere un poveretto a meni nude sia una cosa subdola. Come ha fatto Blore a non essere accusato di omicidio?

Beh, diciamo che i "nostri" casi Cucchi o Aldrovandi dimostrano che non è proprio così semplice incriminare i tutori dell'ordine per omicidio e pestaggio. Anche oggi che i tempi dovrebbero essere cambiati dagli anni '30 del secolo scorso, quando la tortura era di fatto ancora una "tecnica di interrogatorio" ammissibile, specie nei confronti di persone allora considerate come rifiuti della società.
E quando Blore ricorda come era "fragile" e "magro" il ragazzo che ha ucciso, il mio pensiero è andato proprio a Cucchi...

Offline ellesse1983

  • 72
  • Sesso: Maschio
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #40 il: Sabato 02 Gennaio 2016 01:48 01 »
Quanto all'inserimento della tematica dell'omofobia, forse più che la "lobby degli sceneggiatori gay" c'entra si prenda il datto che si prenda molto sul serio, soprattutto da parte della BBC, la necessità di inserire negli script il tema della diversità.

Non vale solo per l'omosessualità. Nei polizieschi (Luther, River, Scott and Bailey, Unforgotten...) il "capo" è quasi sempre una donna, come a sottolineare che i posti di responsabilità non devono essere una prerogativa maschile.
E in varie serie viene inserito un personaggio nero, anche quando per i tempi sarebbe stato più o meno improbabile. Per esempio in uno degli episodi di Partners in Crime, anche questo tratto da un romanzo "modificato" di Agatha Christie, oppure in The Paradise.

Fa il tutto parte del politicamente corretto, esattamente come il cambio da "negretti"/"indiani" a soldati. A volte può sembrare stucchevole o non del tutto convincente, in generale mi sembra però encomiabile. Proprio perché ci porta a riflettere e a mettere in discussione la nostra visione del mondo.

Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #41 il: Sabato 02 Gennaio 2016 09:31 09 »
Vista ieri sera tutta d'un fiato, e ci è piaciuta moltissimo. ^^
Tutti eccezionali gli attori, magnifica l'ambientazione, e ottimo l'adattamento; per quanto sia il mio romanzo preferito di Dame Agatha, non mi hanno infastidito le modifiche, devo dire; ma è anche vero che non sono una purista.
E mi è piaciuto moltissimo come svelano il crimine di Vera sequenza per sequenza (tra l'altro, sempre con dei colori brillanti e carichi, che contrastano con i toni illividiti del presente).
L'unica cosa è Soldier Island, appunto, ma me ne faccio una ragione...
"El simple aleteo de una mariposa puede cambiarlo todo... Puta mariposa."

Salvador, El Ministerio del Tiempo

Offline catvet3590

  • The britishness supporter
  • *
  • 1096
  • Sesso: Femmina
  • May the Force be with you.
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #42 il: Venerdì 08 Gennaio 2016 08:04 08 »
Vista tutta quanta ieri sera. E forse ho sbagliato, perché stanotte (stando da sola in casa questi giorni) mi sono svegliata di soprassalto e ho creduto che la libreria fosse una persona.  :33
Insomma, che dire? Io non avevo mai letto il libro e mai visto film di questo romanzo, semplicemente perché i gialli non è che siano il mio pane quotidiano.
Per me infatti è stata tutta una ricerca dell'assassino, per tutti e 3 gli episodi.
La fotografia era veramente bellissima: mi è rimasta impressa quell'immagine del corvo che vola tra le nuvole, cosa che mi ha messo un'ansia addosso allucinante.
La stessa ansia mi veniva piano piano che diminuivano i personaggi, ansia perché venivano messi alle strette e perché non si fidavano più tra di loro. Quando ho scoperto cos'aveva fatto Vera, mi è venuto proprio il ribrezzo per lei.
L'assassino... beh, ci avevo pensato che potesse essere quello, però mamma mia che sorpresa.
Vabbè tutto questo per dare credito alla mia tesi che porto avanti da un po': gli inglesi asfaltano tutti, in moltissimi campi, dal cinema/teatro, alla musica. Nelle arti con loro non c'è storia.
Aitant... vabbè che ve lo dico a fare... mi resta solo da dire sospirando "che uomo!"  :97
"Howl, perdonami se sono così tarda. E tu che hai aspettato per tutto il tempo." Il Castello Errante di Howl




Offline nocturnalconcerto

  • 1342
  • Sesso: Femmina
  • The ONLY and last Bosco & Cruz Shipper
    • Twitter
Re:AND THEN THERE WERE NONE
« Risposta #43 il: Domenica 17 Gennaio 2016 19:22 19 »
L'ho appena finito di vedere. E' magnifico. Non sono obiettiva per Aidan Turner, ma per il resto. Fantastico, poi per non parlare del cast. Cose stratosferiche. Grazie BBC per farmi costantemente sognare.
I WANT MY MENTAL SANITY BACK

"So I’m walking around here in six inch heels with a postage stamp worth of polyester up my ass, and they changed it again? You can tell that pig boss of yours that I am sick of cleaning up after her, okay? This ain’t her house and I ain’t her maid." (Sgt. Maritza Cruz [Tia Texada] - 4x02 "The Chosen Few" - Third Watch)