[COMMENTI] - 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #45 il: Giovedì 09 Aprile 2009 15:28 15 »
"Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia" (Arthur Clarke)

Mi sembra strano che a nessuno, nel commentare questo finale, sia venuta in mente questa ipercitata frase di Arthur Clarke. Eppure, gli ultimi 3 minuti del finale proprio a questo strizzano l'occhio. Possibile che non se ne sia avvertita l'ironia, fin dall'abbigliamento dei due "angeli" alla sequenza di robottini e robottoni giocattolo?
Eppure i segnali ci sono.

- "Dio" che non ama essere chiamato così! (E questa fantastica battuta avrebbe dovuto aprire gli occhi)
- Head six che disquisisce di sistemi complessi e di teoria del caos, di esperimenti con civiltà...
- Robottini e robottoni  a go-go, presentati nella maniera più ridicola possibile

Ma insomma, dico: quale incredibile e insvelata "bufala" stanno mai giocando, da eoni a questa parte, alle razze cosiddette intelligenti di questo settore d'universo? Se mai, invece di parlare di misticismo e di fantasy, si dovrebbe parlare di colossale presa in giro o, per lo meno, di esperimento in cui intere civiltà fanno da cavie di laboratorio. A chi? Ad altre civiltà ancora più evolute? A qualche onnipotente scienziato che può giocare a piacimento nella galassia?
Insomma, in mezzo a tutto questo "presunto" misticismo (ma vi inviterei a osservare come si sviluppa lungo l'intera serie questo aspetto), il finale dà un colpo di coda cinico e impietoso a tutto. Ma che Dio! Ma che angeli! Ma che misticismo! E' tutto un colossale esperimento, che probabilmente si ripeterà, per confermare o no questa o quella tesi scientifica degli "osservatori galattici".

Se è paternalismo religioso questo! Mah...

Offline lennynero54

  • 814
  • Sesso: Maschio
  • I Was Wrong!
Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #46 il: Venerdì 10 Aprile 2009 12:06 12 »
Mentre non è certo obbligo pretendere di capire quale sia l'idea degli autori, dal momento che come nelle migliori opere d'arte, tale idea non è stata didatticamente (e a quel punto noiosamente) esplicitata, resta il fatto che di quello che tu dici ci sono labili tracce qua e là, mentre a sostegno di una interpretazione mistica (odiosamente avversata dal sottoscritto) ci sono tutte le  vicende di Stabuck, dei 5, di head six e compagno, di visioni e sogni.
Vogliamo dire che tutto questo è opera tecnologica? ben venga, ma a quel punto sarebbe stato carino suggerirlo in modo un po' più evidente e far capire ala gente il senso di tuta la vicenda.
Detto questo ribadisco che il finale della serie per quanto mi riguarda è stato deludente oltre che per i gratuiti avvenimenti risolutivi (la canzone per trovare la rotta all'ultimo secondo da parte di qualcuno fatto ritornare appositamente dalla morte o chissaddove etc) molto di più per aver messo in secondo piano quello che all'inizio era l'ossatura della vicenda, cioè la contrapposizione tra umani e cylon, la maschera usata per parlare delle nostre odierne contrapposizioni tra culture diverse e lontane. Era bello vedere le problematiche di chi, lontano e diverso da noi, ha comunque forti motivazioni a sostegno delle proprie discutibili azioni, e tutto questo per me voleva dire maturazione, progresso e miglioramento culturale.

Offline sardauker

  • 1352
  • Sesso: Maschio
  • Nel mio armadio vive una scimmia cattiva!
    • Il mio Blog
Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #47 il: Venerdì 10 Aprile 2009 12:35 12 »
Amen.



(ops!)
¡Por Santiago y por España!

Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #48 il: Martedì 14 Aprile 2009 11:40 11 »
Salve a tutti, sono nuovo del Forum, vorrei mettermi nelle presentazioni, ma scusatemi non so dove scrivere e come aggiungere una mia presentazione.
Detto questo faccio i miei complimenti per Battlestar Galactica, la spiegazione finale anche alle varie teorie che vedono una grande civiltà estinta millenni fa è stata una grande idea!!! :26 :26 :26

Offline zenzero

  • *
  • 202
  • Sesso: Femmina
Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #49 il: Mercoledì 15 Aprile 2009 08:58 08 »
"Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia" (Arthur Clarke)

Mi sembra strano che a nessuno, nel commentare questo finale, sia venuta in mente questa ipercitata frase di Arthur Clarke. Eppure, gli ultimi 3 minuti del finale proprio a questo strizzano l'occhio. Possibile che non se ne sia avvertita l'ironia, fin dall'abbigliamento dei due "angeli" alla sequenza di robottini e robottoni giocattolo?
Eppure i segnali ci sono.

- "Dio" che non ama essere chiamato così! (E questa fantastica battuta avrebbe dovuto aprire gli occhi)
- Head six che disquisisce di sistemi complessi e di teoria del caos, di esperimenti con civiltà...
- Robottini e robottoni  a go-go, presentati nella maniera più ridicola possibile

Ma insomma, dico: quale incredibile e insvelata "bufala" stanno mai giocando, da eoni a questa parte, alle razze cosiddette intelligenti di questo settore d'universo? Se mai, invece di parlare di misticismo e di fantasy, si dovrebbe parlare di colossale presa in giro o, per lo meno, di esperimento in cui intere civiltà fanno da cavie di laboratorio. A chi? Ad altre civiltà ancora più evolute? A qualche onnipotente scienziato che può giocare a piacimento nella galassia?
Insomma, in mezzo a tutto questo "presunto" misticismo (ma vi inviterei a osservare come si sviluppa lungo l'intera serie questo aspetto), il finale dà un colpo di coda cinico e impietoso a tutto. Ma che Dio! Ma che angeli! Ma che misticismo! E' tutto un colossale esperimento, che probabilmente si ripeterà, per confermare o no questa o quella tesi scientifica degli "osservatori galattici".

Se è paternalismo religioso questo! Mah...
benvenuto dulcimer62.   :93
è intrigante la tua teoria anche se non la condivido, io pendo decisamente verso l'interpretazione mistica. ma una delle tante cose belle di galactica è che può essere letto in tanti modi diversi...




Salve a tutti, sono nuovo del Forum, vorrei mettermi nelle presentazioni, ma scusatemi non so dove scrivere e come aggiungere una mia presentazione.
Detto questo faccio i miei complimenti per Battlestar Galactica, la spiegazione finale anche alle varie teorie che vedono una grande civiltà estinta millenni fa è stata una grande idea!!! :26 :26 :26
benvenuto sul forum Dariux!  :93
anche a me è piaciuto il finale. anche se mi ha davvero sorpresa, perchè non avevo davvero immaginato che alla fine avrebbero collegato la loro storia alla nostra, il modo in cui è stato fatto mi è piaciuto molto. è divertente pensare che siamo il frutto dell'unione di tre razze (coloniali, cylon e nativi) e che siamo anche noi parte del grande ciclo cosmico...
... ora resta solo da organizzare un viaggio in tanzania alla ricerca del raptor di adama e laura! :97


"My name is Saul Tigh. I'm an officer in the Colonial Fleet. Whatever else I am, whatever else it means, that's the man I want to be. And if I die today, that's the man I'll be."

Nad@

Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #50 il: Mercoledì 03 Giugno 2009 19:03 19 »
Salve sono fresca d’iscrizione, è bello condividere le passioni comuni.
Per quanto riguarda il finale di Galactica… che dire, se non un pò troppo mistico x una serie che è partita mantenendosi ben salda alla realtà.
Comunque a parte la sparizione di Kara e gli Head, ci stava tutto.
Una cosa però mi sfugge, come ha fatto Gaius Baltar a salvarsi dall'esplosione nucleare sa Caprica? X questo ho sempre pensato che fosse un cylon, ma mi sbagliovo... e allora? Non ditemi che sono stati gli angeli  ???
 
Qualcuno mi illumini please!

 :41

Offline zenzero

  • *
  • 202
  • Sesso: Femmina
Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #51 il: Giovedì 04 Giugno 2009 10:20 10 »
Salve sono fresca d’iscrizione, è bello condividere le passioni comuni.
Per quanto riguarda il finale di Galactica… che dire, se non un pò troppo mistico x una serie che è partita mantenendosi ben salda alla realtà.
Comunque a parte la sparizione di Kara e gli Head, ci stava tutto.
Una cosa però mi sfugge, come ha fatto Gaius Baltar a salvarsi dall'esplosione nucleare sa Caprica? X questo ho sempre pensato che fosse un cylon, ma mi sbagliovo... e allora? Non ditemi che sono stati gli angeli  ???
 
Qualcuno mi illumini please!

 :41

benvenuta Nad@!  :93
ma io direi che lo ha protetto caprica six facendogli scudo con il suo corpo: lei è morta e lui si è salvato. in fondo era solo l'onda d'urto di un esplosione lontana...


"My name is Saul Tigh. I'm an officer in the Colonial Fleet. Whatever else I am, whatever else it means, that's the man I want to be. And if I die today, that's the man I'll be."

Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #52 il: Venerdì 05 Giugno 2009 17:35 17 »
Ciao Zenzero, grazie x il benvenuto e x avermi risposto, armai non ci speravo più visto che questo topic è abbandonato da tempo.
Certo che Baltar ha veramente una pellaccia, l'onda durto è stata notevole... e poi nemmeno un effetto collaterale, infondo è stato asposto alle radiazioni... no?! Evidentemente il piano di 'dio' doveva essere questo.
Troppo misticismo e metafisica x i miei gusti, soprattutto nel finale, ma rimane comunque la serie più bella (x me) fista sin ad ora.  :41

Offline zenzero

  • *
  • 202
  • Sesso: Femmina
Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #53 il: Sabato 06 Giugno 2009 20:06 20 »
Ciao Zenzero, grazie x il benvenuto e x avermi risposto, armai non ci speravo più visto che questo topic è abbandonato da tempo.
Certo che Baltar ha veramente una pellaccia, l'onda durto è stata notevole... e poi nemmeno un effetto collaterale, infondo è stato asposto alle radiazioni... no?! Evidentemente il piano di 'dio' doveva essere questo.
Troppo misticismo e metafisica x i miei gusti, soprattutto nel finale, ma rimane comunque la serie più bella (x me) fista sin ad ora.  :41

già purtroppo con la fine della serie questa sezione del forum si è decisamente spopolata. forse bisognerebbe ricominciare a guardare il telefilm, magari commentando settimanalmente gli episodi, anche perché riguardare tutto con il senno di poi, sapendo come le cose sono andate a finire è senz'altro interessante... ora ci penso e nel caso apro un topic apposito, anche perché stare così a lungo senza parlare di bsg potrebbe nuocere alla nostra salute!

riguardo a baltar: bè direi che in generale in galactica, rispetto ad altre serie, c'è un realismo estremo per quanto riguarda gli effetti fisici dei colpi e delle ferite. tanto che se uno si prende un pugno di solito ne porta i segni nella puntata successiva, questa è stata una scelta ben precisa degli autori per aumentare il realismo dell'ambientazione. ma come ha ammesso Moore non sono sempre stati perfettamente ligi a questa linea, come ad esempio nel caso di baltar. ma insomma io lo considererei senz'altro un peccato minore!

per quanto riguarda le radiazioni, i coloniali hanno delle medicine per combatterne gli effetti (pensa ad helo e a tutto il tempo che ha passato su caprica senza subire effetti permanenti) quindi direi che in questo senso sono stati coerenti.

quanto al misticismo a me non ha dato fastidio, intanto è stato un elemento presente nella serie fin dall'inizio e casomai ritengo che la presenza del destino e di forze soprannaturali nell'universo di bsg abbia dato alla serie un respiro mitico che altrimenti non avrebbe avuto. la storia di battlestar galactica è sia l'avventura di personaggi vivi e realistici e pieni di difetti in cui possiamo identificarci, ma possiede anche la forza universale dei miti e delle legende... almeno io la vedo così!


"My name is Saul Tigh. I'm an officer in the Colonial Fleet. Whatever else I am, whatever else it means, that's the man I want to be. And if I die today, that's the man I'll be."

Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #54 il: Domenica 07 Giugno 2009 01:48 01 »
Il misticismo delle prime stagioni non mi ha dato fastidio anzi, era ben connesso alle vicende, soprattutto di alcuni personaggi, ma nel finale che a mio parere si sono persi. Non si può demandare tutto a Dio solo x completare un percorso (dove le idee forse, cominciavano a scarseggiare). Soluzioni troppo facili insomma, x un finale che avrebbe meritato maggior attenzione.

La seria ho deciso anch'io di rivedermela tutta da capo, magari scoprirò cose nuove.  :41

So Say We All!

Offline pagy75

  • 253
Re: [Commenti] Battlestar Galactica 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #55 il: Lunedì 22 Giugno 2009 14:13 14 »
ho amato tantissimo questa serie di SF nelle prime tre stagioni:
quella tecnologia "sporca", gli umani umani davvero e non candide uniformine iperbuoniste come in star trek (ok... a morte l'eretico!), quel tentativo di riassumere la deriva morale, l'allucinazione teocratica, il nichilismo e il guerrafondaismo fine a se stesso dell'Era Bush m'hanno colpito, affascinato ed impressionato non poco, ho amato TUTTI (caso più unico che raro dato il mio ipercriticismo) i personaggi e le loro alchimie.
mi piaceva pensarli come persone ormai senza speranza alcuna che s'abbandonano in massa all'isteria mistica collettiva per potersi comunque attaccare a qualcosa ed andare avanti, in questa chiave leggevo profezie mistiche, ricerca di templi sperduti nello spazio & simili.
speravo che l'happy end si sarebbe trovato per via "umanistica", che la fine dell'assurda guerra coi loro fratelli sintetici li avrebbe riportati alla lucidità mentale minma necessaria per pianificare un qualche futuro.
risolvere tutto con un panteismo new age (il destino è già scritto, il creatore c'ha messo su una giostra che gira riportandoci ogni tot millenni al punto di partenza) m'è sembrato semplicistico se non addirittura kitsch.
le prime serie c'avevano mostrato la "vera"  :94 vita su una portaerei stellare in guerra (dettagli probabilmente ispirati a come davvero funziona una nave militare americana) con quell'infinita sequenza di piccole riparazioni e d'inventiva continua per far saltar fuori quello che manca immergendoci in un survival spaziale iperrealista, lo spirito di quegli equipaggi era non attestarsi in attesa di provvidenze miracolose ma di far trionfare l'ingegno umano su tutte le avversità.
adesso... prendiamo migliaia di persone provenienti da vite sedentarie urbane e buttiamole qua e là su un selvaggio pianeta alieno come se gente cresciuta ad antibiotici avesse gli anticorpi necessari per potersi dissetare da una pozza senza prendersi la dissenteria.
via, sciò! tutti nella savana a vivere di cosa acchiappate usando arco e frecce (massì, buttiamo alle ortiche diecimila anni di progresso tecnico) oltretutto senza possibilità di ripensamento alcuno: qual'è il senso di "solarizzare" la flotta, non l'avrebbero potuta semplicemente abbandonare in un'orbita stabile anche solo per qualche annetto, giusto il paio di decenni necessari a capire se davvero hanno una chance su quel pianeta.  
onestamente la scelta di questo tipo di finale non l'ho capita (Sci Fi è stato forse nei giorni in cui stavano sceneggiando l'episodio comprato da una setta neoevangelica?), oltretutto stona decisamente coi canoni narrativi usuali (chi era "dio" in Stargate?) del mondo cinetelevisivo vancouverino.
attendo speranzoso il film per poter assistere alla versione cylon dei fatti  
« Ultima modifica: Lunedì 22 Giugno 2009 14:52 14 da pagy75 »
Those are my principles. If you don't like them I have others. (G. Marx)

Re: [COMMENTI] - 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #56 il: Giovedì 07 Ottobre 2010 13:32 13 »
PREMESSA
Salve a tutti, ragazzi ho finito di vedere finalmente BSG (della serie meglio tardi ke mai...;-P) e scusate se irrompo qui con colpevole e imperdonabile ritardo (dalle mie parti si direbbe ke sono arrivata dopo i fuochi o dopo l'ambulanza!), ma veramente ho bisogno di condividere con qualcuno le mie riflessioni su questa entusiasmante serie... non so con ki parlarne, non riesco a trovare persone ke l'abbiano vista o ke siano visceralmente appassionati ad essa... ora non so quante persone a distanza di così tanto tempo leggeranno queste mie parole ma se ce ne fosse anche una soltanto ne sarebbe valsa la pena ;-)... avrei voluto condividere con voi tutta la serie, commentare ogni episodio, ma ormai è tardi (mannaggia a RAI4... ma Italia1 dov'era???)... mi accontenterò di dare la mia umile opinione su quella ke per me non è una delle più belle serie mai trasmesse ma la SERIE per eccellenza, il nonplusultra delle serie... per voi sarà come guardare una vecchia fotografia di una bella storia d'amore, ke si guarda un pomeriggio per caso sistemando consumati scatoloni in soffitta con nostalgia ricordando i bei momenti, ma anche con distacco visto il tempo trascorso... un pò alla Vasco, quando diceva "e intanto i giorni passano... ed i ricordi sbiadiscono... e le abitudini cambiano..." ma per me è ancora tutto molto fresco, sono travolta da insieme di emozioni eccitanti ma allo stesso tempo tristi, sto vivendo in questo momento quello ke avete passato voi a suo tempo... è il momento del saluto ke purtroppo è un addio... a ho bisogno di condividerlo (mal comune mezzo gaudio?)... ke dire... già a metà dell'ultima serie ero stata colta dalla sindrome del sabato del villaggio, adesso sono proprio nel pieno del pessimismo cosmico :_-/!!! kissà se riuscirò mai a guardare un'altra serie con questo grado di coinvolgimento... bhè, di sucuro non mi era mai capitato prima, ed io di serie ne ho viste tante...
COMMENTO SUL FINALE
OK... è vero purtroppo condivido molte critiche ke sono state mosse da vari utenti del forum... ho appositamente voluto prendermi qualche giorno di riflessione per non fossilizzarmi troppo sui dettagli, su ogno singolo tassello, per staccarmi per una volta da quell'esigenza di perfezione e razionalità ke troppo spesso mi contraddistingue... per una volta ho lasciato prendere il sopravvento al mio lato emozionale... d'altronde ogni regola ha una sua eccezione! ma su questo tornerò più tardi... OK... tutto vero... finale molto CONVENZIONALE, la STRADA PIU' FACILMENTE PERCORRIBILE, ma anche la più coerente alla trama ke si stava sviluppando... insomma, per dirla in parole povere... quando si parla di profezie, visioni, di DESTINO, ecc... non si può prescindere dall'intervento di un'entità superiore... d'altronde ritengo ke la nozione stessa di FANTASCIENZA sia indissolubilmente legata a quella di METAFISICA, sia essa intesa nella sua declinazione religiosa, o più generalmente nella sua ricerca di ciò ke si nasconde dietro l'apparenza dei fenomeni, sul tentativo di rispondere ai grandi interrogativi dell'umanità, nella consapevolezza della limitatezza della realtà empirica e del metodo scientifico sperimentale ke su di essa si basa e sulla conseguente necessità di transcendere oltre per cogliere il significato ultimo delle cose. A grandi linee, secondo me, è come immaginare una linea continua ke vede alle due estremità la scienza da una parte e la metafisica dall'altra... al centro troviamo la fantascienza quale tentativo di sintesi tra le due... con le sue teorie, più o meno campate in aria, più o meno dimostrabili o verosimili, ma sempre e comunque tentativi di andare oltre... ovviamente il tutto preso con le dovute proporzioni! Non voglio elevare la fantascienza alla filosofia o alla scienza stessa, ma sicuramente da queste PUO' e DEVE prendere spunto.   
Detto questo e tornando alla serie... tutto vero... avrei preferito anch'io un minor numero (e magari più significative...) di interferenze "superiori" (passi l'angelo Kara, quale strumento necessario ad indicar la via affinché un nuovo ciclo abbia inizio, passino baltar e six quali funzionari e garanti del ciclo stesso, con licenza di genocidio, come si trattasse di premere il tasto reset al manifestarsi di malfunzionamenti del sistema, ma la mano ke spara i misili e distrugge i cattivi non si può vedere, mi sembra veramente un pò forzata...)... inoltre avrei preferito una maggior cura anche della trama stessa (avrei preferito maggiori risvolti per la scena dell'Opera data la sua continua presenza nelle ricorrenti visioni... -poi Hera ke corre qua e là senza un vero motivo mi ha creato insofferenza, avrei voluto sgambettarla più di una volta!- flash back un pò più "accurati" -mannaggia a lost!- una causa scatenante dell'ultima guerra diversa dalla missione di salvataggio di Hera...)... ma tutto sommato, le emozioni ke ha saputo scatenare questa serie superano di gran lunga  queste "piccole" (rispetto ai turbamenti emotivi) falle! Non mi sono mai sentita così di parte come in questo momento ;-p!
...finale convenzionale dicevamo... ma ke ci può stare... il CICLO ke si ripete... Il tema dell'iper-sviluppo tecnologico e dell'uomo che gioca a fare Dio creando le macchine che poi gli si rivoltano come diceva qualcuno... tra l'altro da notare l'interessante parallelismo tematico con i 5 siloni che creano la "vita" con la speranza di interrompere il ciclo di violenza introducendo la coscienza religiosa negli 8 modelli, vita ke si ribella ai suoi stessi creatori, o meglio solo una parte... un'altra in realtà sarebbe disposta a spezzare il ciclo... così come la popolazione umana è divisa tra la volontà di spezzare il ciclo di violenza accordandosi con i siloni (tra l'altro non vi ricorda un pò Matrix? l'IA si ribella agli umani e li rende schiavi... ma anch'essa "esagera", si macchia della colpa della stessa umanità...e deve ricorrere ad uno di essi -NEO ...ke figo!- per riuscire ad arginare il virus... lì il ciclo si spezza sfociando in una conciliazione e civile convivenza tra macchine ed umani) e l'altra metà risulta invece caratterizzata dalla volontà di sterminare tutti i siloni (ahimé) perpetuando il ciclo... (cosa ke poi succede... il ciclo non è affatto spezzato, si rinizia punto e a capo). Insomma, qualcosa di trascendente doveva pur esserci... altrimenti ci saremmo trovati di fronte ad una resa dei conti finale, stile indipendence day, in cui gli umani battoni i robot da loro stessi creati e tutti vivono felici e contenti in una nuova terra promessa... una tristezza assoluta insomma, e per di più priva di interrogativi, di spunti di riflessione seguenti, scopo ultimo della fantascienza, almeno per come la intendo io.
Il ciclo ovviamente è innescato e controllato da un'entità superiore, ma all'interno di tale struttura in divenire (lo so ke struttura e divenire in filosofia son due concetti antitetici, ma per favore prendete questi due termini nella loro accezione più ampia! sorry) entrano in gioco gli esseri umani, ma non come semplici burattini dell'entità superiore, bensì dotati di un libero arbitrio ke può portarli a perpetuare o a spezzare il ciclo stesso.E qui subentra il TEMA DELLA SCELTA (così come in Matrix...) ke giustifica uno dei pilastri dell'impianto della serie: l'analisi introspettiva dei personaggi; uno degli aspetti ke mi ha maggiormente appassionato. Adoro le riflessioni, soprattutto quando la scelta a cui si deve giungere è di portata enorme, coinvolgendo il destino di un'ntero popolo (chi non ha mai sognato di essere al posto del presidente degli Stati Uniti???).
Ma non solo... trovo ke all'interno di tutto questo siano fantastiche anche le scene d'azione (la puntata Ammutinamento è da palpitazioni!)... il militarismo con tutti i suoi valori legati all'onore, alla gerarchia, al sacrificio alla causa ultima... le storie nella storia (su tutti: Bill e Laura vi adoro!!!), le amicizie, la trasposizione di tematiche attuali in una realtà alternativa atta di per sé a far nascere spunti riflessivi (vi ricorda qualcosa l'attacco terroristico dei siloni che si ritengono oppressi dagli umani e alla ricerca di una rivendicazione animata da una religiosità monoteista in contrapposizione a quella umana?), l'introduzione finalmente di personaggi femminili con le palle (passatemi il termine) -due su tutte: Kara 6 un mito!!! ...Roslin for President!!!- ...tutto questo è materia da vietare ai cardiopatici, ha saputo talmente emozionarmi e coinvolgermi COME MAI PRIMA a tal punto ke i buchi lasciati qua e là passano in secondo piano... lo so, in questo momento non sono razionale, ma QUANT'E' BELLO non esserlo per una volta!!! Alla fine l'obiettivo ultimo di qualsiasi prodotto televisivo o forma d'arte, o sport o musica ke sia, è quello di creare emozioni...e in questo, almeno per me, BSG è stato all'altezza, al pari di un concerto in prima fila della mia cantante preferita o di un gol nella finale di un modiale della nazionale...
Adesso ke siamo arrivati alla fine concludo con una frase della stessa CANZONE con cui avevo aperto il post... "è stato splendido... amarti", mi mancherai!!!
Un saluto a tutti, Irene
P.S. per chi ha voglia di continuare a leggere (sempre ke non vi siate già addormentati!) di seguito posto un mio plausibile finale!
P.P.S. Mannaggia per la seconda volta ai Rai4 ke ripropone la serie a partire... dalla seconda!!! Non ho parole :-(...
IL MIO FINALE IDEALE
Ok... per onestà intellettuale proverò a distaccarmi un attimo dal piano emotivo e proverò a delineare a grandi linee uno scenario plausibile per il finale. D'altronde quando si muovono delle critiche è giusto proporre qualcosa che secondo noi sarebbe più appropriato, altrimenti esse rischiano di non essere costruttive ma solamente fini a sé stesse. L'idea del ciclo non è da buttare, anzi... ma esso non deve ripetersi all'infinito in senso circolare ma deve rappresentare un punto di partenza di un processo dialettico volto al raggiungimento di una realtà ideale, come se il ciclo in realtà fosse una spirale ke tende ad elevarsi verso piani più "alti". Mi spiego meglio. Mettiamo ke il ciclo si fosse spezzato e ke si fosse arrivati ad una conciliazione (sintesi) tra umanità -caratterizzata dalla sua aspirazione di supremazia- (tesi) e risultato dell'azione umana (sylons-caratterizzati da un sentimento di ribellione ed emancipazione) (antitesi); nella sintesi sarebbero confluite le due fazioni (dell'umanità e dei siloni) che propendevano per l'accordo. In tal modo si giungerebbe ad una realtà "migliore" della precedente, in quanto depurata di alcuni istinti interiori avversi al fine ultimo, da cui non si può prescindere, rappresentato dalla conservazione della specie. Questa nuova realtà diviene però tesi a sua volta e contiene al suo interno i semi per l'inizio di un nuovo processo ke dovrebbe portare ad un piano a sua volta superiore. Tutto questo si ripete nel tempo fino al raggiungimento di una relatà ideale. Qualora il processo degenerasse ecco l'intervento "reset" dei funzionari (Baltar e six nel nostro caso ;-p) volto a ripristinare il livello. Qualora si escluda l'intervento divino, bhè allora si giungerebbe semplicemente all'estinzione. Ma cosa si intende per REALTA' IDEALE? Una realtà priva di guerre, priva di istinti e tendenze autidistruttive o decadenti (ricordate le riflessioni di six? Consumismo, povertà...)?; e' dall'interpretazione di questo concetto ke poi si possono ipotizzare vari scenari e risvolti. Una realtà simile farebbe convergere in un unica direzione vari paradigmi:
-scientifico: una realtà tale è giustificata dalla presenza dell'istinto di conservazione ed evoluzione della specie, ke tende verso quella direzione.
-politico: su questo non voglio esprimermi esplicitamente... anche se il richiamo è abbastanza evidente.
-religioso: non potrebbe rappresentare una sorta di paradiso in terra?
-etico: fin dove è possibile spingersi per non creare situazioni potenzialmente autodistruttive per la conservazione della specie? E qui giù coi temi etici.
Ovviamente si tratta di uno schema di fondo, poi tutti i cassetti andrebbero riempiti a modino... anche lo schema di per sé potrebbe essere migliorato, trattasi solo di un'idea ke mi è venuta di getto... anzi se qualcuno riuscisse a far convergere filosofia, scienza, politica, religione, e chi più ne ha più ne metta all'interno di una serie fantascientifica di senso compiuto, e per di più capace di creare forti emozioni, per me meriterebbe il proemio Nobel unficato!!! In attesa di una tale venuta, ci acconnteremo (più ke volentieri ;-PPPP!!!) della mitica BSG... sempre ke riesca a rivedermela!!!
OK, ora sono davvero alla fine... Di nuovo, con la tristezza nel cuore, un saluto a tutti!!!

Re: [COMMENTI] - 4x20 - Daybreak (Part 2) - EPISODIO FINALE!
« Risposta #57 il: Domenica 20 Marzo 2011 16:25 16 »
Ok, come disse Irene, ormai i fuochi non li ricorda nessuno e l'ambulanza ha già caricato altre cose ovunque ...
tant'è che oggi Rai4 ha trasmesso la seconda parte di Daybreak2.

Bene signori, ho pianto. Con moderazione, ma ho pianto.
Il finale perfetto.

E come disse Lee Adama: 'Non verrai dimenticata'.