Episodio 6.15 - Across the sea

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #30 il: Mercoledì 12 Maggio 2010 22:59 22 »
Perche Sean questa è la dimostrazione che assumere un atteggiamento critico nei confronti di qualcosa o qualcuno non significa distruggere qualcosa o qualcuno.

Questa sesta stagione rimane riuscita a metà soprattutto perchè il senso di Lost è tutto racchiuso in 40 minuti, nei 40 minuti di questo episodio. Il resto è stato un allungamento del brodo, dettato sicuramente da esigenze televisive, ma pur sempre un mettere in mezzo una serie di cose che hanno solo allungato ma non dato ulteriore sostanza.

Questo episodio è sostanza. Chiarisce il senso di tutto quello che abbiamo visto nelle diverse stagioni pur non spiegando molto. Ma che importa infondo? Che importa sapere perchè il Fumo Nero è così? Perchè fa quel rumore? O il come la ruota, girando, provochi lo spostamento dell'isola? Alcune incongruenze rimangono (e le posterò al termine della serie) ma alla fine abbiamo avuto questo episodio che, come hai scritto tu Sean, si presta a più di una visione e che, nella sua semplicità, spiega molte cose.

Offline seanma

  • Teddy Bear
  • *
  • 21299
  • Sesso: Maschio
  • "The Cable Guy" aka capofila degli Addu-stalker
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #31 il: Mercoledì 12 Maggio 2010 23:13 23 »
Per quanto mi riguarda il senso non può prescindere dai Losties e dalla (ormai probabile) circolarità di tutta la vicenda.

Per questo continuo a dubitare che si sia trattato di 'allungamento del brodo'... aspetto il 24 maggio per concordare, ma spero vivamente che ciò non accadrà... anche se da questo episodio mi aspettavo davvero di più di quanto effettivamente offerto, senza nulla togliere alla splendida mitologia
BARCOLLO MA NON MOLLO
"I created an empire, and I am nobody"
"Il cervello non è una polpetta piazzata al centro della testa. E' qualcosa che va adoperato".
"Dobbiamo ambire a vedere pubblicate le nostre rese."
"Crowds don't think. They react."


Offline TheKingOfPain

  • 322
  • Sesso: Maschio
  • 天上天下唯我独尊
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #32 il: Mercoledì 12 Maggio 2010 23:14 23 »
Mi aspettavo molto, ma molto di più, ho votato 7...
Troppi i primi venti minuti con i due fratelli bambini,alcune scene iniziali erano veramente evitabili a mio avviso, e in più si fanno cinque minuti in più per la storia di Richard in Ab eterno, cavolo potevano farli anche qua.....
Cmq restano tantissime cose in sospeso, la loro "madre" come fà a sapere tutte queste cose? Chi l' ha messa e/o portata nell' isola? Chi ha ucciso tutti gli uomini e dato fuoco a casa? La madre  :86 ?
In più sappiamo che Jacob e Mib non sono il bene e il male, bensì uno il protettore della luce ( ma che è? ).....  e l' altro.....?  :86
Un dubbio che mi assale.. in pratica possiam dare per certo che il fratello di Mib è morto, e il fumo è solo il male che esce dal contatto del corpo umano con la luce? o no?  :86 in pratica poi in seguito il fumo stesso si appropria del corpo del fratello di jacob ( un nome no è...... ) e lo usa ad esempio con Richard, perchè mi sembra logico pensare che quelli sono eventi avventui in seguito  :86
Adamo ed Eva.... "madre di jacob e fratello di jacob "  :91

 :91 :91 :91 :91 :91 :91 :91 :91 :91

la voglio rivedere stasera con calma....

rispondo anche a theking...il fumo non nasce, esiste da sempre 'dietro' la luce e in qualche modo buttare un corpo nella cava ne provoca l'uscita.. poteva essere MIB quanto mia nonna.... dopo di che ovviamente il Fumo prende possesso del corpo di Mib e si riappropria dei suoi bisogni e desideri... così come aveva fatto prima con Claudia.. ovviamente.
 

La Claudia che appare a MiB come puó essere il fumo nero, se nessuno é mai andato nella luce? Potrebbe essere una delle anime in pena, come Michael. Il fumo nero sarà anche "la morte, il male, l'oscurità che scaturisce dalla luce" in seguito all'atto omicida di J., ma le parole di Mother fanno pensare che qualcosa sarebbe successo anche se a entrare fosse stato un "vivente"(uomo=impuritá?). Penso che resterà un mistero...almeno, per me. Ora voglio proprio vedere come andrà a finire.

"Full of high sentence, but a bit obtuse;   
At times, indeed, almost ridiculous—   
Almost, at times, the Fool."

Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #33 il: Mercoledì 12 Maggio 2010 23:19 23 »
Eheheh insomma io e te non ci troviamo mai, Sean  :55

Offline Arden

  • Folletta MalvagiaH
  • *
  • 12160
  • Sesso: Femmina
  • Segretaria di direzione di Miss Piggy - Scamuffa
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #34 il: Mercoledì 12 Maggio 2010 23:25 23 »
Ma boh, credo che in realtà Mother preferisse MIB perchè era davvero speciale [ricordiamo che aveva da piccolo la stessa capacità di Hurley di vedere gli spiriti. E ce l'ha anche dopo: il bambino che corre nella foresta], mentre Jacob no, non aveva nulla. MIB è il figlio inatteso, il secondo di un parto gemellare, senza nome. Questa cosa secondo me ha una grande importanza: però mi fa pensare a troppe cose e non mi torna il senso...
Spoiler
Orgogliosa Capostipite della Shipping Family
_____________

Proud member of the Pink Team, the Blutbad Team, the SbavanTeam
_____________

       

Offline LaMarghe

  • Mr. Wolf's daughter
  • 4847
  • Sesso: Femmina
  • Daughter of Sparta, mother of warriors!
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #35 il: Giovedì 13 Maggio 2010 00:02 00 »
Ricordatevi che il gemello che esce per secondo, in realtà è il primo.

Comunque voto basso, un po' noiosa.
Diciamo che a questo punto, il fumo nero e la sua origine non sono tra le mie priorità. Avrei preferito di nuovo Floke & co.

Offline bea-san

  • 1317
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #36 il: Giovedì 13 Maggio 2010 01:19 01 »
 
     La grotta con la luce ed i fiorellini.

                                                         Mah.

   
 
Oh, I see, you are STILL an experimentalist...

Lip Service rocks!

Offline Frenzy_Man

  • Admin Onorario
  • 906
  • Sesso: Maschio
  • Kill! Kill! Kiiiillllllll!
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #37 il: Giovedì 13 Maggio 2010 01:37 01 »
purtroppo gli autori di lost, per me hanno già da tempo infranto un tacito patto che hanno fatto con me: Suspension of disbelief. Credo che tutte le teorie create dai fan siano più interessanti di lost stesso e sopratutto in questa sesta stagione, per me profondissima delusione(completa) leggendo i vostri post quasi mi viene da pensare che troviate in lost più di quanto c'è nella realtà(e vi stimo per questo, sopratutto per la fantasia, la precisione e la classe con cui esponete le vostre teorie e/o interpretazioni...veramente affascinanti). La mia più profonda delusione deriva molto probabilmente dall'attenzione e la premura con cui ho seguito la serie fin dagli esordi e così anche le dichiarazioni degli autori. A tre puntate dalla fine posso quasi con certezza affermare che mi hanno preso per il c**o. Ribadisco quello che dissi diverse puntate fa. Lost si è perso totalmente e se prendessi la sesta stagione da sola potrebbe essere un buon prodotto ma collegata con le altre season è veramente ridicola. Come avevo preventivato finirà a tarallucci e vino.

Tralasciando le varie affermazioni degli autori nel corso del tempo che solo per questo andrebbero mandati a fare i muratori, e quindi, di conseguenza, facendo finta di niente su questo aspetto mi ritrovo con delle puntate che non solo sono dei filler ma che sono anche narrativamente sciatte. Linee temporali e personaggi abbandonati da tempo, realtà alternative quasi inutili al fine della trama(sicuramente un senso l'avranno ma ditemi che i flash sideways sono stati sufficientemente approfonditi da avere un senso globale al di là di quello conclusivo che gli daranno). Mi ritrovo con personaggi che camminano per 20 minuti su 40 con le torce senza dirsi niente....e di cose da dire ce ne sarebbero. Abbiamo inoltre linee narrative totalmente abbandonate. Qualche tempo fa dissi dov'è la dharma? Ed ancora me lo chiedo e sicuramente se ne parlerà nei prossimi tre episodi poco e male. Parliamoci chiaro, potete anche dirmi che lost è finito con questa puntata ecc...ecc... ma la dharma è stato il cavallo di battaglia nonché fulcro per 5 anni di lost e si sa che molti si sono fissati a lost per la trama pseudoscientifica della dharma. Scomparsa nel nulla. Ed invece mi trovo con Jacob(di cui si è tanto sentito parlare ma poco si è visto) ed un'altro personaggio che spunta solo in questa stagione, che dovrebbe essere fondamentale e di cui nemmeno un accenno nelle precedenti stagioni, nemmeno come nemesi di jacob. I personaggi principali sono delle macchiette. Non parliamo di Ben....
Insomma potrei continuare per ore e ore ad inveire per le ore spese a guardare lost. Mi fermo qui per dignità. Commenterò solamente l'ultima puntata.

Mi scuso con tutti delusi e non per lo sfogo ma l'ho ritenuto necessario solo dopo aver letto i vostri post, che mi hanno fatto capire che la vera magia di lost non è mai stata la serie di per se, bensì  tutti i fan che l'hanno seguita. Sono solo loro i veri sceneggiatori e registi del telefilm che con le loro ipotesi, teorie, a volte affascinanti, a volte strampalate, a volte geniali hanno sempre mantenuto vivo il mio interesse per questa serie. Fino ad ora.

Offline seanma

  • Teddy Bear
  • *
  • 21299
  • Sesso: Maschio
  • "The Cable Guy" aka capofila degli Addu-stalker
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #38 il: Giovedì 13 Maggio 2010 02:06 02 »
Sì, il bello di LOST è che non finisce mai di stimolare la curiosità attraverso domande, ma, equi chiedo scusa a Frenzy, solo un fan inauntentico può dire cotante cose di questa stagione, piena di difetti, ma che ha ancora una volta il pregio di spostare la prospettiva (la dharma chi se la filava nella 4a stagione???) e di concludere la vicenda con un capitolo tutto nuovo. Capisco l'amarezza, ma ti dico... almeno questa puntata, prova a rivederla, come ho appena finito di fare io, e vedi se non cambi idea. Questa è scritta con la solita maestria, e nessuno dice che per cinque seasons il 'fulcro' di una serie non debba cambiare.

Amate con più trasporto e meno pippe, pliz.

ps: le teorie  permettono non di trovare ciò che non c'è, ma di scovare ciò che è nascosto.

the show must speak for itself. è un motto che ad alcuni potrà far storcere il naso, ma si tratta di un concetto cardine quando si parla di opere d'ingegno...
BARCOLLO MA NON MOLLO
"I created an empire, and I am nobody"
"Il cervello non è una polpetta piazzata al centro della testa. E' qualcosa che va adoperato".
"Dobbiamo ambire a vedere pubblicate le nostre rese."
"Crowds don't think. They react."


Pav986

Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #39 il: Giovedì 13 Maggio 2010 05:48 05 »
Per me non ha senso questa puntata.. ho votato 5, c'erano le premesse, ma alla fine che palle!
Cioè tra i mille interrogativi che ci sono scopriamo soltanto che Adamo ed Eva erano il fratello di Jacob (ancora senza un nome) e la finta madre..

Quando ha fatto vedere la luce quasi mi sono sentito deluso dal fatto che si sia ridotto tutto a un qualcosa di così "fantastico".. arpe che suonano, acqua che sgorga, fiorellini.. per piacere!

Io non dico che voglio avere una risposta a tutto.. però le basi, almeno quelle.. cioè questo tanto atteso puntatone su jacob e fratello non ha rivelato nulla.. almeno io non ho capito se il mostro esistesse già da prima, o se e perché si sia creato facendo scivolare un cadavere nella luce.. cioè l'apparizione di Claudia (che poi non sapevo che nell'antica grecia già si parlasse l'inglese..) come si spiega?

Incanalare luce e acqua grazie ad una ruota per lasciare l'isola.. ovvero? Come si sarebbe ghiacciato poi il tutto ai tempi di Ben?

Confuso.. e anche un po' incazzato.. cioè mi sono rotto co sta storia che Lost è bello per il mistero, che non ci si può aspettare una risposta a tutto, bla, bla, bla.. ok magari accetto o meglio mi sono rassegnato all'idea che non potrò sapere tutto nei minimi dettagli, ma il fatto è che a 3 ore dalla fine non abbiamo ancora nulla di concreto!

Pav986

Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #40 il: Giovedì 13 Maggio 2010 05:51 05 »
Aggiungo che a questo punto dell'isola non me ne frega più un cavolo.. aspetto solo di sapere come si risolve la situazione per i Losties..

Offline Pegli

Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #41 il: Giovedì 13 Maggio 2010 09:12 09 »
Puntata pessima (e dire che stavo rivalutando questa sesta stagione).

Sarà un mio limite, avrei potuto sopravvivere senza alcune o anche tutte le "risposte", piuttosto che avere una spiegazione simile ("è così perchè... si").

Passi non dire CHI è Madre o perchè si prenda la briga di difendere una sorgente luminosa intoccabile, ma perchè uno dei due figli può vedere i fantasmi e l'altro no??

E che senso ha la spiegazione di MiB sulla ruota? "Dietro le roccie c'è una luce, i metalli sono attratti dalle pietre, E QUINDI se ci metto una ruota e la giro riuscirò a scappare".

 :1 :1 :1

Ma dai, che diamine.....
 :4

Sei anni ad arrovellarsi sul perchè di tante coincidenze, sul significato di numeri portasfiga e onnipresenti, sui video di giapponesi mezzi matti, su bottoni da sciacciare ed esplosioni che ti lasciano vivo ma nudo, su comunità di psicopatici e/o di bislacchi scienziati, su costanti e altri, su cani e bambini con superpoteri (uoooooolt!!!)... e il tutto si spiega con il gioco di due orfanelli istigati da una matrigna assassina???

 :2

Offline FakeLocke

  • 140
  • Sesso: Maschio
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #42 il: Giovedì 13 Maggio 2010 09:22 09 »
purtroppo gli autori di lost, per me hanno già da tempo infranto un tacito patto che hanno fatto con me: Suspension of disbelief. Credo che tutte le teorie create dai fan siano più interessanti di lost stesso e sopratutto in questa sesta stagione, per me profondissima delusione(completa) leggendo i vostri post quasi mi viene da pensare che troviate in lost più di quanto c'è nella realtà(e vi stimo per questo, sopratutto per la fantasia, la precisione e la classe con cui esponete le vostre teorie e/o interpretazioni...veramente affascinanti). La mia più profonda delusione deriva molto probabilmente dall'attenzione e la premura con cui ho seguito la serie fin dagli esordi e così anche le dichiarazioni degli autori. A tre puntate dalla fine posso quasi con certezza affermare che mi hanno preso per il c**o. Ribadisco quello che dissi diverse puntate fa. Lost si è perso totalmente e se prendessi la sesta stagione da sola potrebbe essere un buon prodotto ma collegata con le altre season è veramente ridicola. Come avevo preventivato finirà a tarallucci e vino.

Tralasciando le varie affermazioni degli autori nel corso del tempo che solo per questo andrebbero mandati a fare i muratori, e quindi, di conseguenza, facendo finta di niente su questo aspetto mi ritrovo con delle puntate che non solo sono dei filler ma che sono anche narrativamente sciatte. Linee temporali e personaggi abbandonati da tempo, realtà alternative quasi inutili al fine della trama(sicuramente un senso l'avranno ma ditemi che i flash sideways sono stati sufficientemente approfonditi da avere un senso globale al di là di quello conclusivo che gli daranno). Mi ritrovo con personaggi che camminano per 20 minuti su 40 con le torce senza dirsi niente....e di cose da dire ce ne sarebbero. Abbiamo inoltre linee narrative totalmente abbandonate. Qualche tempo fa dissi dov'è la dharma? Ed ancora me lo chiedo e sicuramente se ne parlerà nei prossimi tre episodi poco e male. Parliamoci chiaro, potete anche dirmi che lost è finito con questa puntata ecc...ecc... ma la dharma è stato il cavallo di battaglia nonché fulcro per 5 anni di lost e si sa che molti si sono fissati a lost per la trama pseudoscientifica della dharma. Scomparsa nel nulla. Ed invece mi trovo con Jacob(di cui si è tanto sentito parlare ma poco si è visto) ed un'altro personaggio che spunta solo in questa stagione, che dovrebbe essere fondamentale e di cui nemmeno un accenno nelle precedenti stagioni, nemmeno come nemesi di jacob. I personaggi principali sono delle macchiette. Non parliamo di Ben....
Insomma potrei continuare per ore e ore ad inveire per le ore spese a guardare lost. Mi fermo qui per dignità. Commenterò solamente l'ultima puntata.

Mi scuso con tutti delusi e non per lo sfogo ma l'ho ritenuto necessario solo dopo aver letto i vostri post, che mi hanno fatto capire che la vera magia di lost non è mai stata la serie di per se, bensì  tutti i fan che l'hanno seguita. Sono solo loro i veri sceneggiatori e registi del telefilm che con le loro ipotesi, teorie, a volte affascinanti, a volte strampalate, a volte geniali hanno sempre mantenuto vivo il mio interesse per questa serie. Fino ad ora.
Concordo con Te su gran parte di quanto dici...purtroppo le aspettative che avevo per questa sesta serie sono state quasi interamente deluse, e se devo paragonare questa sesta stagione con le altre è probabile che questa sia la meno bella...proprio l'ultima, non capisco il senso di puntate brodo come questa o quella su Alpert, potevano dirci le stesse cose in metà tenmpo...e dare un senso maggiore agli aspetti scientifici dell'isola, che si sono totalmente persi, così come la Dharma...chi l'ha più vista? Il vero senso di Lost a questo punto è in persone veramente appassionate che fanno teorie veramente incredibili, e veramente pregevoli dal punto di vista teorico, quando la teoria che sembra regnare nella serie mi pare quella di "viva il Parroco"!!!
Ad ogni modo ricordo a tutti che non voglio sminuire Lost, assolutamente io lo adoro, ma forse proprio per questo non riesco ad essere indifferente quando viene troppo bistrattato "dai suoi genitori" noo
Qusta puntata ha dato qualche minirisposta...ma ha creato forse più domande ancora...che ovviamente non avranno risposte....boh..non lo so... :3

Offline sardauker

  • 1352
  • Sesso: Maschio
  • Nel mio armadio vive una scimmia cattiva!
    • Il mio Blog
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #43 il: Giovedì 13 Maggio 2010 09:46 09 »
Si, anche io mi sento preso per il c***.
Non poco.

Per me "spiegazioni" vuol dire tutt'altro.
guardate, capisco tante cose, VOGLIO sforzarmi di capirle, mi tengo aperto anche alla transizione latino-inglese (e meno male, se no sai che palle, quaranta minuti, per gli ammmericani, in latino sottotitolato?), però 'sta puttanata del MIB che in trent'anni coi barbari crea l'isola che si sposta nel tempo, della pazza immortale con aspirazioni mistiche, di tutta 'sta gente che vede i fantasmi (siamo a tre, per adesso, se non mi sbaglio, senza contare bambini almeno in grado di manipolare le probabilità)...

ricordate lo sketch del "cane magico"? ecco, siamo a quei livelli.
¡Por Santiago y por España!

Offline Allitrim

  • 35
  • You got it, Blondie
Re: Episodio 6.15 - Across the sea
« Risposta #44 il: Giovedì 13 Maggio 2010 10:02 10 »
Devo ancora leggermi per bene tutti i vostri post, però così a pelle quest’episodio mi ha lasciato un po’ così, e poi mi è calata la palpebra per ben due volte  :ehm: , e con Lost non mi era mai successo.

Citazione
Sei anni ad arrovellarsi sul perchè di tante coincidenze, sul significato di numeri portasfiga e onnipresenti, sui video di giapponesi mezzi matti, su bottoni da sciacciare ed esplosioni che ti lasciano vivo ma nudo, su comunità di psicopatici e/o di bislacchi scienziati, su costanti e altri, su cani e bambini con superpoteri (uoooooolt!!!)... e il tutto si spiega con il gioco di due orfanelli istigati da una matrigna assassina???

Eh, infatti. Forse perchè ci si aspettava chissà cosa. Ma non so, magari sono io che devo ancora metabolizzare, ma vedere queste scene con la pazza che uccide la partoriente, i due pargoli uno accanto all’altro, poi più grandicelli, ma uno sempre perennemente vestito di scuro, l’altro perennemente vestito di chiaro (poi dice che crescono disadattati  :27 ). Questa psicopatica attaccata a loro in maniera morbosa, che li convince che oltre all’isola non esiste nient’altro, che li porta in una specie di posto magico con i fiorellini e una luce magica che esce da una specie di grotta... 
Non so, ma mi sembrava di assistere uno di quei film horror/thriller di serie B (o C) che dal titolo promettono chissà cosa, poi li guardi e sono un coacervo di cliché e banalità che nemmeno ti va di vederli per sapere come va a finire... tolta l’ultima frase (ovvero il vederli per sapere come va a finire, in questo caso l’ho fatto perchè dopo 6 anni di domande era il minimo!), il resto si applica perfettamente. Sarà anche perchè la tizia che hanno scelto per interpretare The Mother (che poi “mother” de che? al massimo killer di mother  :4 ) aveva quella faccia odiosa e quei modi da vecchia bigotta frustrata e maniaca... che già pensare che tutto ha inizio con lei mi fa girare le scatole... noo   :55
Ma la scena di Jacob che fila quella specie di tappeto e si volta a chiedere a Mother come sta venendo non faceva un po’ pensare al figlio 30enne bamboccione che ancora non si schioda da casa?  Almeno Mib c’ha provato, ha avuto un attimo di ribellione...

Va bè, naturalmente la sto buttando sull’ironico, per ora mi fermo qui anzi mi leggo con calma i vostri post  :88


“Juliet and Sawyer was the best. It was born out of such desperation and trials. They needed love and each other in their lives and so they found it.”
Josh Holloway