Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:28 22 »
Di seguito troverete le curiosita' ed i riferimenti culturali relativi ad ogni puntata della Stagione 3.

Il materiale qui pubblicato e' preso direttamente da Supernatural Legend, che ringraziamo per l'enorme lavoro svolto.

Chiunque trovasse citazioni o riferimenti non inserite, ce lo segnali qui, o nei thread di commento delle singole puntate e le inseriremo con piacere, dandovi il meritato credit :)

In rosso le aggiunte al testo originale.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #1 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:31 22 »
3x01 The magnificent Seven

Riferimenti culturali


- Il Demone dell’Orgoglio cita il film ‘Shining’ quando urla ‘Here’s Johnny!’
- Dean cita il film ‘Seven’ quando dice ‘What’s in the box?’ (Che c’è nella scatola?)
- ‘You’d better get Grissom’: La voce fuori schermo si riferisce a Gil Grissom, il personaggio a capo del gruppo investigativo, della omonima serie, ‘CSI’: Crime Scene Investigation, che va in onda il giovedì sera, negli Usa in concorrenza proprio con ‘Supernatural’.
- Envy: "Chi di voi può lanciare la prima pietra?". E' un riferimento alla Bibbia, Giovanni 8:7. Gesù dice, "Chi è senza peccato scagli la prima pietra". Stava cercando di esporre il concetto che coloro che hanno accusato la donna di essere una peccatrice non possono giudicarla perchè anche loro in qualche modo hanno peccato.
- Book: Binsfeld's Classification of Demons. Nel libro, Binsfeld associa ogni peccato capitale ad un demone che ha portato le persone ad agire secondo il peccato a cui è associato. Ecco le associazioni:
Asmodeus: Lussuria
Beelzebub: Gola
Mammon: Avidità
Belphegor: Accidia
Satan (or Gaap): Ira
Leviathan: Invidia
Lucifer: Orgoglio.
- Book: Faustus: Faust (parola tedesca che indica "pugno") o Faustus (parola Latina che indica "fortuna") è il protagonista di una leggenda tradizionale tedesca nella quale uno studente medioevale fa un patto con il Diavolo. Una storia resa famosa dall'omonima commedia di Goethe.
- Dean: Candygram! E' un riferimento ad un siparietto comico del Saturday Night Live con Chevy Chase nel ruolo di Land Shark. Land Shark prende di mira vittime ignare di tutto bussando alla porta e convincendole ad aprire con improbabili stratagemmi.
- Envy: "Sono una Legione, perchè siamo molti". E' un riferimento alla Bibbia, Marco 5:9. E' la risposta data da un uomo posseduto da un demone a Cristo dopo che gli era stata chiesta la sua vera identità.
- Bobby: "Grasso, ubriaco e stupido: non è il modo migliore di vivere, figliolo". E' un riferimento al film Animal House. Nel film, il preside si rivolge così a Flounder.
- L'episodio prende il titolo dal film The Magnificent Seven (I Magnifici sette) del 1960, diretto da John Sturges. Il cast vede la presenza di Yul Brynner e Steve McQueen nei panni di due poliziotti assunti per difende un villaggio di contadini dai banditi. Il film ha prodotto vari sequel tra cui un telefilm nel 1998. Tuttavia, The Magnificent Seven è in realtà un remake americano del film giapponese The Seven Samurai (Shichinin no samurai) (I sette samurai) diretto da Akira Kurosawa nel 1954.

Note & Curiosità

- Questo è il primo episodio della terza stagione di Supernatural (Season Premiere).
- Come ogni stagione, cambia l'opening credits.
- E' anche il titolo di un singolo di The Clash del 1980, finito poi nell’album Sandinista.
- Tamara e Isaac sono sposati da otto anni; essi sono diventati cacciatori dopo che la loro figlia fu uccisa da un demone.
- L’episodio si svolge a Lincoln, Nebraska, cittadina citata da Bruce Springsteen nella sua canzone Nebraska appunto, che parla di un uomo che racconta com’è finito sulla sedia elettrica.
- E’ un insieme di sette cimiteri che la città di Londra iniziò a costruire, per motivi igienici, a partire dal 1832, dopo la delibera del Parlamento.
- Questo episodio è incentrato sui sette peccati capitali.
- Il giornalista Sean Elliott di IF MAGAZINE, dopo aver visto la puntata 3x01 The magnificent Seven, ha dato come voto: "WOW"!
- Le scarpe per cui la donna è stata spinta ad uccidere dall'Invidia, sono di colore verde. Il verde è spesso associato all'invidia ("verde d'invidia", "mostro dagli occhi verdi").
- Per la prima volta vediamo Bobby con vestiti diversi dai soliti e dal cappello da camionista.
- Katie Cassidy (Ruby) si unisce al cast in questo episodio, anche se il nome del suo personaggio non viene citato in questo episodio.
- Sul copione i nomi sono associati in questo modo: Uomo d’affari\Superbia, Cameriera\Avarizia, Barista\Gola, Puttana\Lussuria, Uomo grasso\Accidia, Buttafuori\Ira, Walter\Invidia.
« Ultima modifica: Giovedì 05 Novembre 2009 23:07 23 da LordThul »

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #2 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:33 22 »
3x02 The Kids are Alright

Riferimenti culturali


- ‘Celebrity Death Match’: Ruby cita questo show che è un programma di MTV basato su delle caricature dei personaggi famosi che lottano tra di loro, su un ring.
- ‘In that Michael Anthony Hall’s vision kind of way’: Ruby si riferisce alla serie televisiva ‘The dead zone’ (basata su un racconto di Stephen King) e interpretata proprio da Michael Anthony Hall.
- Ruby: "Ding-dong il demone è morto". E' un riferimento al classico del 1939 Il Mago di Oz. Verso la fine, tutti cantano "Ding-dong la strega è morta".
- Dean: "Avanti, sorridi, Sam. Dio sa che io sorriderò dopo aver passato 24 ore con Gumby girl. (ride) Gumby Girl... tutto ciò mi fa assomigliare a Pokey?". E' un riferimento al personaggio dei cartoni animati dello show Gumby, trasmesso per la prima volta durante il Howdy Doody Show nel 1956 e programmato sulla NBC a partire dal 1957. Furono prodotti un totale di 233 episodi in 35 anni, oltre ad un film nel 1995.
- Il titolo dell'episodio è un riferimento alla canzone di Peter Townsend contenuta nell'album degli Who My Generation (1965). Successivamente è stata utilizzata come colonna sonora di un rockumentario sulla band nel 1979.

Note & Curiosità

- Il nome completo del piccolo Ben è Benjamin Isaac Braeden.
- Quando Sam cerca di scoprire il destino degli amici di Mary, chiede di un certo Robert Kamble, morto il 19 luglio 2001. E' il giorno del compleanno di Jared Padalecki.
- Al piccolo Ben viene regalato un album degli AC/DC, gruppo hard rock degli anni ‘70/’80, decisamente un regalo inusuale per un bambino di 8 anni.
- Phil Sgriccia, regista di questo episodio, ha diretto altre puntate il cui tema portante era la possessione o le mentite spoglie come 1x19 "Provenance" e 2x12 "Nightshifter".
- Bobby non compare per tutto l’episodio, Sam solo gli parla al telefono ma non si sente la voce.
- Diversi amici di Mary sono menzionati da Sam, così come anche diverse date e cause di decessi: Hardecker fu ucciso in un incendio a Lawrence (Kansas) il 24 Novembre del 2006.
- Rober Campbell fu segnato come DOA (Dead On Arrival-Morto all’arrivo in ospedale) il 19 luglio del 2001.
- Un cardiochirurgo, di cui si ignora il nome, morì per una malattia cardiaca.
- La signora Wallis e anche Ed Campbell sono deceduti.
- La madre di Katie sta leggendo The Historian di Elizabeth Kostova.
- Il giornalista Sean Elliott di IF MAGAZINE, dopo aver visto l'episodio 3x02 The Kids are Alright, ha dato come voto A- quasi 10, complimenti a tutti gli autori!
- Il sito Tv Addict.com ha definito 3x02 The Kids are Alright come il migliore episodio di uno show andato in onda questa settimana. Supernatural offre la bontà dei sentimenti dei ragazzi, la giusta dose di terrore, di amore e di colpi di scena. Complimenti ad Eric Kripke!
- Sam menziona anche specificatamente lo zio di Mary, questo sarebbe, con ogni probabilità, lo zio Jacob che compare anche nel fumetto di ‘Supernatural’: Origins, numero 2.
- Se questo è lo stesso uomo, è morto dopo un attacco demoniaco e fu spinto giù in un burrone, in auto, da John Winchester.
- Il nome dell’amica di Lisa e di sua figlia, dovrebbe essere, rispettivamente, Annette e Katie Doolittle. Comunque, nell’episodio, non si fa menzione dei loro nomi (riportati da alcuni siti web), eccetto che per il nome della piccola Katie, ma se si guarda con attenzione all’articolo di giornale sulla morte del padre della bimba, a inizio episodio, si può vedere chiaramente che i loro nomi sono riportati, rispettivamente, come Dana e Katie Keel.
« Ultima modifica: Giovedì 05 Novembre 2009 23:09 23 da LordThul »

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #3 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:34 22 »
3x03 Bad day at Black Rock

Riferimenti culturali


- ‘Pull a little Rain Man’: ‘Rain man’ è un film del 1988 con Tom Cruise e Dustin Hoffman, nel ruolo di due fratelli, di cui uno artistico (Hoffman).
- Il riferimento di Dean è collegato al fatto che Hoffman, nel film, con il suo genio matematico, riesce a far vincere un sacco di soldi al fratello a Las Vegas.
- Dean vorrebbe fare lo stesso con Sam. ‘Kubrick’: è il nome di un amico del cacciatore Gordon ed è certamente un riferimento al regista di film, Stanley Kubrick che diresse, tra l’altro, ‘The Shining’ che è uno dei film preferiti di Dean dal quale prende ispirazione per varie citazioni. ‘It’s big. St. Helen’s big’: Il Sant’Elena è un vulcano attivo nello stato di Washington; la sua ultima eruzione risale al 1980.
- ‘Edgar Cayce’: Il nome usato da John è quello di un famoso sensitivo americano.
- ‘Bela Lugosi’: Bela fornisce questo cognome, dicendo che è suo, anche se appartiene a un attore ungherese, meglio conosciuto per il suo ruolo del conte Dracula nei film degli anni Venti e Trenta.
- Dean: "Dì addio, wascally wabbit". E' un riferimento al The Bugs Bunny Show, con protagonisti animali in un mondo da cartone animato. Elmer Fudd e Bugs Bunny erano due di questi personaggi. Elmer dava in continuazione la caccia a Bugs Bunny, un coniglio. La sua caratteristica era il fatto di non riuscire a pronunciare la "R" quindi ogni volta che parlava a Bug Bunny o di Bug Banny, invece di dire "rascally rabbit", diceva "wascally wabbit".
- Alias: "Bela Lugosi". Anche se era meglio conosciuto come Conte Dracula negli anno 20 e 30, l'ungherese Bela Lugosi è un sinonimo con il ruolo del "cattivo" nei film dell'orrore.
- Edgar Cayce: Edgar Cayce (1877-1945), americano, sosteneva di avere abilità psichiche ed ebbe un forte impatto sul movimento New Age.
- Sam: "Sì. Sei Batman". Batman è un supereroe che non possiede superpoteri ma fa uso dell'intelletto, di doti investigative, scienza e tecnologia, benessere, potere fisico e intimidazioni nella sua personale guerra al crimine.
- Il titolo è un riferimento al film del 1955, Bad Day at Black Rock, con protagonista Spencer Tracy nelle vesti di un uomo che cerca di spedire un reperto di guerra al figlio di un amico nella cittadina di Black Rock. La cittadina, tuttavia, ha un segreto inconfessabile che i suoi abitanti sono pronti a custodire con ogni mezzo, incluso l'omicidio. E' stato nominato a 3 Oscar.
- ‘I’m Barman!’: E’ un chiaro riferimento alla serie di film dedicati al famoso eroe-pipistrello.

Note & Curiosità

- Il titolo dell'episodio è anche il titolo di un album del 1979 di Jackie McAuley.
- L'adesivo posto sul retro del camper di Kubrick riporta la scritta: "Come guiderebbe Gesù?" - "Non farmi scendere. DIO" e "Betlemme o scoppia".
- Lauren Cohan si unisce al cast in questo episodio nel panni di Bela Talbot.
- Questo episodio prende il nome da un film Western degli anni '50 E’ il nome di un deserto nel Nevada che comprende il ‘Fly Geyser’ ma è anche il nome di una catena montuosa nel Nevada del Nord’.
- E' anche il nome di un’area adibita allo snorkeling (la pratica di nuotare in superficie utilizzando il boccaglio) vicino Ka’anapali, nelle isole Hawai.
- E’ il nome di una nave citata in molti episodi della serie “Lost”.
- L'episodio è andato in onda il 18 Ottobre 07 come, esattamente due anni fa, andò in onda l’episodio 1x06 Skin.
- Lauren Cohan è nata negli Stati Uniti, ma ha studiato recitazione in Gran Bretagna (come forse il suo accento vi aveva suggerito) in un’università che, pazzesco, si chiama "Winchester University".
- Il titolo dell’episodio è preso da un film del 1955 con cui Spencer Tracy ha vinto la Palma d’oro a Cannes.
- Il titolo “Bad Day At Black Rock” fu parodiato in un episodio di “Tom and Jerry” del 1965, diventando: “Bad Day At Cat Rock” (Tom insegue Jerry in un tombino; c’è buio pesto e il gatto accende un fiammifero, scopre che ha appena innescato una grande quantità di polvere da sparo che giaceva lì sotto. Dopo Jerry riesce a fuggire da Tom e a bloccarlo e a confonderlo, nascondendosi in un grande guanto giallo. To tenta di acciuffarlo colpendolo con una spranga d’acciaio e con un grande masso ma, alla fine, resta schiacciato dal masso. Jerry, alla fine dell’episodio, scrive con un pennarello verde ‘The end’!).
- Black Rock è una città fantasma (disabitata) dello Utah che è solita essere una base di rifornimento dei Pony Express. Esistono, poi, le guardie forestali dette ‘Black Rock Ranger’. Essi appartengono a un gruppo di volontari senza eguali che, attraverso l’uso della legge convenzionale e di altri ufficiali, lavorano per garantire l’ordine e la sicurezza contro i piromani. Infine, le “Black Rocks” sono un piccolo affioramento di rocce arenaria, tra Cromford e Wirksworth, situate nel distretto di Derbyshire Peak, in Inghilterra. Sono rocce meta di molti turisti che vi si arrampicano (ciò è possibile dal 1930) e fanno escursioni.
- Il falso nome che John Winchester aveva dato per affittare un magazzino a Buffalo è Edgar Cayce. Costui (nato il 18 marzo del 1877 e morto il 3 gennaio del 1945) era un famoso sensitivo, dotato, secondo fonti, di particolari facoltà psichiche.
- Finalmente si apprende il nome del demone che aiuta Sam, Ruby. Il nome sulla targhetta della divisa di cameriera di Bela è Kary.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #4 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:36 22 »
3x04 Sin City

Riferimenti culturali


- ‘Sorry, Hef, maybe next time’: Sam si riferisce a Hugh Hefner, il fondatore della rivista ‘Playboy’. ‘You Winchester boys are famous. Not Lohan famous, but you know’: Il demone si riferisce all’attrice Lindsey Lohan che appare spesso sui giornali scandalistici.
- ‘Dick Cheney./Is one of yours?’: Dick Cheney è attualmente il vicepresidente degli USA.
- ‘You drink Hurricanes?’: L’Hurricane è un cocktail fatto con succo di lime, sciroppo del frutto della passione (maracujà o granadilla) e rum.

Note & Curiosità

- Il titolo è un ovvia citazione del fumetto di Frank Miller prima, e poi al film co-diretto da Robert Rodriguez e Frank Miller con la speciale direzione di Quentin Tarantino, rilasciato nell’aprile del 2005. La città del peccato è un titolo decisamente appropriato, viste anche le rivelazioni della demonessa!
- La barista posseduta fa due riferimenti a personaggi famosi: il primo a Lindsay Lohan, dicendo ai fratelli che sono famosi nel giro demoniaco, anche se non come lei; il secondo a Dick Cheney, attuale vicepresidente degli Stati Uniti, uomo anacronisticamente conservatore e guerrafondaio, che secondo la barista ha un posto d’onore all’inferno.
- E’ il titolo di una canzone degli AC/DC contenuta nell’album “Powerage” del 1978.
- E’ il titolo di un album del ‘rock-industriale’ americano, rilasciato nel 1998 dai “Genitortures”.
- E’ il titolo di una canzone del 1969 di Gram Parsons e Chris Hillman, appartenenti al gruppo dei “Flying Burrito Brothers”.
- E’ il nome di un luogo di ritrovo per la ‘vita notturna’, situato a Raleigh, nella Carolina del Nord.
- E’ il nome di una band musicale che si esibisce con pezzi degli AC/DC in Germania (è una cover-band).
- E’ naturalmente, il soprannome di Las Vegas.
- Il titolo dell’episodio è anche il nome di un fumetto di Frank Miller, diventato un film nel 2005.
- Il demone che possiede Casey spiega a Dean che il demone dagli occhi gialli (YED) si chiamava, in realtà, Azazel che, insieme agli altri demoni, ubbidivano a un demone superiore, Lucifero.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #5 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:38 22 »
3x05 Bedtime Stories

Riferimenti culturali


- In questo episodio sono presenti riferimenti a numerose fiabe dei Fratelli Grimm, come ‘I tre porcellini’, ‘Hansel e Gretel’, ‘Biancaneve’, ‘Cenerentola’, ‘Cappuccetto Rosso’.
- Quando Dean dice ‘Could be like Mischa Barton, The Sixth Sense not The OC’ si allude al film del 1999 ‘Il Sesto Senso’ dove, tra i tanti spiriti che appaiono al bambino sensitivo, c’è anche una bambina che è stata avvelenata dalla sua matrigna. ‘The OC’ era una popolare serie americana del 2003, ambientata nella lussuosa e frenetica cittadina di Newport Beach, ad Orange County (in California), dove si alternavano le vicende dei ricchi personaggi.
- Sam, a proposito dell’avvelenamento di Callie da parte della matrigna, cita la ‘Sindrome di Munchausen per procura’ che è una patologia apparente provocata volontariamente dal paziente stesso che produce segni clinici simili ad altre malattie.
- Sam cita anche la medium inglese Lilian Bailey che è stata una famosa medium inglese del XX secolo.
- E’ anche il titolo di un film del genere ‘commedia fantastica che verrà rilasciato nel 2008 e vedrà come attore protagonista Adam Sandler e sarà co-prodotto dalla Walt Disney e dalla Happy Madison.
- Crossroads Demon: "Doth si lamenta troppo per i miei gusti". E' un riferimento all'Amleto di Shakespeare, atto 3, scena 2. "Lady Doth si lamenta troppo, credo".
- Dean: "Sono il Detective Plant. Questo è il Detective Page". Jimmy Page e Robert Plant erano rispettivamente il chitarrista e la voce principale dei Led Zeppelin.

Note & Curiosità

- Il titolo dell'episodio è anche il titolo di un album di Madonna, pubblicato nel 1994 e candidato a una nomination agli ‘Emmy Awards’ nella categoria del ‘Miglior album vocal-pop’ (di musica leggera).
- In questo episodio il demone Red del quadrivio viene interpretato da Sandy McCoy la vera fidanzata di Jared Padaleki.
- Sandy McCoy, che in questo episodio interpreta il crossroads demon è anche l'ex ragazza di Jared Padalecki. Ha messo in vendita su ebay l'abito che indossò nell'episodio, quando interpretò il demone dagli occhi rossi.
- In questo episodio compaiono nel copione personaggi come Biancaneve, Cenerentola e Cappuccetto rosso.
- Naturalmente, è un’espressione che si riferisce alla storia che si legge o si racconta ai bambini prima di andare a dormire.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #6 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:39 22 »
3x06 Red Sky at morning

Riferimenti culturali


- Dean cita una battuta di un film del 1992 con Wesley Snipes: Passenger 57 - Omicidio nel vuoto. In questo film Snipes consiglia di scommettere sempre sul nero alla roulette e Dean dice, parlando di Atlantic City “Play some roulette… always bet on black.”.
- La scena della ragazza uccisa nella doccia è un riferimento al film ‘The Grudge’, dove anche la protagonista, Sarah Michelle Gellar (Buffy the Vampire Slayers), si sente afferrare nella doccia da qualcosa, anche se non muore. ‘Happy Purim’: E’ una festività ebraica nella quale si digiuna, dura due giorni e si rievocano alcuni fatti del passato molto dolorosi, come le guerre e il digiuno che spesso si faceva quando non c’era cibo.
- Sam cita Caino e Abele, riferendosi ai due fratelli marinai (il capitano che condanna a morte il fratello). ‘Tell me I didn’t get groped all night by Mrs. Havisham for nothing’: Sam definisce Gertrude ‘Miss Havisham’: costei era un personaggio del romanzo di Charles Dickens ‘Great Expectations’ (1861). Era una donna nubile, anziana, avara e definita come una strega che viveva nella sua vecchia tenuta. Essa amava impicciarsi degli affari altrui e rovinare la vita delle persone, invidiosa della loro felicità.
- ‘My Adonis’: Gertrude definisce Sam il suo Adone. Costui era un personaggio della mitologia greca; il suo nome è spesso usato per descrivere uomini affascinanti.
- Sam: (pensando) "...Happy Purim?". Purim è una festa ebraica che celebra la fuga dal massacro degli ebrei da parte di Haman.
- Bela: "Molto Oscar Wilde". Oscar Wilde è stato uno scrittore irlandese, poeta e autore di brevi racconti noto per il suo tagliente senso dell'umorismo.

Note & Curiosità

- Ellen Geer (Gertrude) ha interpretato la vecchia Piper Halliwell, nell’ultimo episodio della serie tv "Charmed/Streghe" (8x22 "Forever Charmed").
- La stanza del Museo Marittimo dove è custodita la mano è la numero 235. Il titolo deriva da una canzone marinaresca:
Red sky at night,
Sailor's delight;
Red sky at morning,
Sailor's warning.
- L'episodio è basato su una nave fantasma.
- Nell'episodio della prima stagione 1x21 "Salvation," Meg si rivolge a John dicendogli "Fai attenzione alla pressione" dopo che lui la minaccia di morte. Bela dice la stessa cosa a Dean in una situazione simile.
- E’ anche una frase di un proverbio caro ai marinai inglesi: Red sky at night/Sailor’s delight./Red sky at morning/Sailor’s warning” (Cielo rosso di sera/Delizia del marinaio/. Cielo rosso al mattino/Ammonimento per il marinaio).
- Sam nomina Mrs. Havishman in riferimento a Nonnaporca: vecchia, ricca e maliarda esattamente come il personaggio di “Grandi speranze”, libro di Charles Dickens del 1861.
- E’ l’equivalente del nostro “rosso di sera, bel tempo si spera”.
- E’ il titolo di un libro sul problema della crisi ambientale di James Gustave Speth.
- E’ il titolo di un film del 1971, basato sull’innamoramento giovanile.
- E’ il titolo di un romanzo basato sull’età che avanza, sul pregiudizio razziale e sulla comunità di Richard Bradford.
- E’ anche il titolo di una profezia citata nel Vangelo di Matteo che indica il paradosso dell’uomo che non conosce il giorno o l’ora (16, 3): "And in the morning, It will be foul weather to day: for the sky is red and lowring. O ye hypocrites, ye can discern the face of the sky; but can ye not discern the signs of the times?" (E al mattino, sarà brutto tempo per il giorno; perchè il cielo è rosso e nuvoloso. O voi ipocriti, voi potete capire il volto del cielo; ma voi non potete capire I segni del tempo?).
- E’ il titolo di una canzone dei Fixx (la canzone si chiamava “Red Skies at night”, ma Kripke ha sempre amato l’idea di prendere ispirazione dai titoli delle canzoni che gli piacciono per dare un nome ai vari episodi della serie).
- In un’opera di Shakespeare compare un riferimento a questo titolo (Venere e Adone scrivono): “Like a red morn that ever yet betokened,/Wrek to the seaman, tempest to the field/Sorrow to the shepherds, woe unto the birds,/Goust and foul flows to herdmen and to herds" (come una mattina rossa che non ha ancora preannunciato/naufragio per il marinaio, tempesta per il campo/dolore per i pastori, ferrite per gli uccelli,/correnti d’aria vorticose e violente per i mandriani e le mandrie).
- Il titolo, Red sky at morning, è quello di un film del 1971, preso da un libro di Richard Bradford, in cui una famiglia si traferisce in New Mexico durante la seconde guerra mondiale.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #7 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:41 22 »
3x07 Fresh Blood

Riferimenti culturali

(Nessuno).

Note & Curiosità

- Questo è il terzo episodio dedicato ai vampiri dopo 1x20 "Dead Man’s Blood" e 2x03 "Bloodlust" ed è anche il terzo tipo di modello comportamentale dei vampiri che viene descritto in questa puntata.
- Questo episodio è al 6° posto tra i 10 episodi migliori di questa stagione televisiva 2007/08.
- Gordon dice a Bela di sapere che era insieme ai ragazzi, qualche settimana prima, in Massachusetts, il che ci permette di collocare geograficamente l’episodio precedente.
- Sam riesce ad uccidere Gordon, che era diventato un vampiro e, dotato, quindi, a sua volta, di una forza sovrumana, usando una forza quasi bestiale e terribile. Com’è possibile che sia diventato così forte? Il settimo episodio, dovrebbe essere una sorta di omaggio ai fans delle serie 'Buffy the Vampire Slayers' ed 'Angel', non solo perchè la puntata è incentrata sui vampiri ma anche perchè la guest star dell'episodio sarà Mercedes McNab, che interpretava la parte della stupida ragazza bionda, Harmony, in entrambe le serie. Anche qui, in 'Supernatural', interpreterà il ruolo di una bionda seducente che avrà a che fare coi vampiri, dando una mano ai ragazzi, la notte in cui se ne andò in giro, ubriaca, a fare baldoria.
- Bela, per prendere in giro le idee di Gordon su Sam, dice che le era arrivata voce anche a lei: dal coniglietto pasquale e dalla fata dei denti.
- Fresh Blood è il titolo di un libro uscito recentemente si, ma a quanto ho capito è un saggio sull’immigrazione degli Stati Uniti.
- E anche il titolo di un album rock dei Roxy Music del 1980.
- E’ anche il titolo di un album dei Poison uscito nel 1990. Infatti, il titolo di quest’album viene da una delle loro canzoni: “(Flesh & Blood) Sacrifice”, ecco il testo:
Like animals
Tonight we make it
You give me an inch,
I'm gonna take it

I'll steal your love
Like a thief
To be as one
is my belief

Don't look back and have no regrets
Like beasts of prey we must feed on it
I'll be your one, your one and only
To feel me burn come close and hold me

Chorus:
Flesh and Blood sacrifice
Melts the heart like fire and ice
Flesh and blood like fire to ice
Are you willing to sacrifice

There's no more time,
Don't think about
The flame will die
If you doubt

It's a game of
Love and hate
To lose it all's
a chance we take

Come to me and take my hand
It's in the fire that we must stand
I'll take you down under my gun
Our flesh and blood will be as one

Chorus

Our blood runs deeper than a river
The less you need the more I'm gonna give you
And give you but good

Solo, chorus

- E’ anche il titolo di un film del 1985 (Flesh + Blood).
- Ecco un breve sommario: nel 1501, nell’Europa Occidentale, in un tempo dove la peste nera stava flagellando la popolazione, un esercito di mercenari guidato da Martin, combatte fianco a fianco col nobile Arnolfini per recuperare il suo castello, con la promessa di una ricca ricompensa. Invece, la banda di mercenari è tradita da Arnolfini e da suo figlio, uno studente, Steven. In una carrozza, sta viaggiando la fidanzata di Steven Agnes, che è stata accidentalmente rapita e dopo viene catturata dalla banda. Agnes diventa la compagna di Martin e i suoi mercenari decidono di invadere il castello, senza sapere che l’esercito di Arnolfini li sta inseguendo…
- E’ anche il titolo di un film per la tv, del 1979, basato sulla relazione incestuosa di un pugile con sua madre.
- E’ anche il titolo di un documentario per le tv del 1994, il cui titolo completo era: “Flesh & Blood: The Hammer Heritage Of Horror.
- E’ anche il titolo di un film del 2002 che si basa sulla storia di un uomo che cerca i suoi genitori naturali per poi scoprire che essi hanno seri problemi economici.
- E’ anche il titolo di un film del 1972, basato su un killer che uccide degli attori in una tranquilla cittadina di mare.
- E’ anche il titolo di un film del 1994, il cui titolo completo era: “Invasion Fors Flesh & Blood” che raccontava la storia di alcuni alieni carnivori che invadono il New Jersey.
- E’ anche il titolo di un film ambientato nel 1922 che racconta la storia di un uomo che, dopo essere uscito di galera, si finge uno storpio per catturare un uomo d’affari che 15 anni prima lo aveva tradito. Egli scopre che sua figlia è innamorata proprio del figlio di quest’uomo…
- E’ anche il titolo di un film-documentario basato sulla storia del porno star John Holmes.
- E’ anche il titolo di un articolo apparso su una rivista del 1968.
- E’ anche il titolo di una commedia teatrale del 1951.
- Lo sfondo del luogo in cui Bela e Gordon si incontrano è lo stesso che si vede nell'episodio della prima stagione 1x07 "Hook Man".
- E’ anche il titolo di una novella della raccolta “Les Grand Chemins” pubblicata anche in Gran Bretagna e negli USA.
- E’ anche il titolo di una serie tv andata in onda tra il 1980 e il 1982.lta di poesie inglesi del 1999.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #8 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:43 22 »
3x08 A very Supernatural Christmas

Riferimenti culturali


- “It’s actually Dick Van Dyke. Who? Mary Poppins”: Dick Van Dyke era l’attore che interpretò lo spazzacamini nel film “Mary Poppins” (del 1964).
- “Those weren’t exactly Hallmark moments for me”: Questa citazione potrebbe riferirsi sia alla serie di cartoline di auguri, con messaggi altamente emotivi, del gruppo Hallmark, sia al canale televisivo, posseduto dalla stessa azienda, che trasmette programmi e film per le famiglie.
- Sam: "Quindi credo che abbiamo a che fare con Mr. e Mrs. Dio". E' un riferimento al libro per bambini Mr. and Mrs. God in the Creation Kitchen (2006), di Nancy Wood.
- “He’s James Bond”: James Bond è un personaggio di fantasia, creato da Ian Fleming, e apparso in ben 21 film. E’ un agente segreto al servizio di Sua Maestà, regina di Inghilterra.
- “That was ripple”: ‘Ripple’ è il nome dato a dei vini di bassa qualità che vengono adulterati, per provocare anche stordimento. Sono bevuti da persone povere, senzatetto e studenti.
- “And all these Martha Stewart wannabe?”: Martha Stewart è la famosa autrice di una serie di libri, dove si raccolgono consigli per la pulizia della casa, per la cucina e per i mobili.
- “We were playing Jenga with the Walshes the other night”: ‘Jenga’ è un gioco in cui si deve costruire una torre con dei bastoncini di legno e, poi, si deve tentare di togliere un bastoncino, senza che la stessa torre crolli.
- “So what? Ozzie and Harriet are keeping a pagan god?”: ‘Le avventure di Ozzie e Harriet’ furono una serie, di lunga durata, trasmessa dalla tv Americana, con protagonisti Ozzie Nelson e sua moglie, la cantante Harriet Nelson. La famiglia divenne il simbolo della famiglia ideale americana degli anni Cinquanta. “Hardy boys here make five”: ‘The Hardy Boys’ è una serie popolare di libri del genere poliziesco/avventuroso per ragazzi che fanno la cronaca delle avventure dei fratelli Frank e Joe Hardy.
- “You guys are the Cunninghams”: I Cunninghams erano i membri della famosa famiglia della serie televisiva ‘Happy Days. Erano famosi per essere, anch’essi, il prototipo della famiglia ideale degli anni Cinquanta.

Note & Curiosità

- Questo è il primo episodio di Supernatural dedicato al Natale.
- I ragazzi daranno la caccia all’Anti-Claus (un demone che distrugge il Natale).
- La crew ha creato appositamente per questo episodio una sigla a tema Natalizio.
- La CW ha modificato l'apertura di questo episodio con una grafica "Special Presentation" e con l'immagine di un salotto decorato a tema natalizio, simile agli speciali natalizi degli "Osmonds" e di Andy Williams negli anni 60 e 70.
- Si scopre che Sam non ama il Natale mentre Dean vorrebbe festeggiarlo.
- Sam si becca del “Grinch” ad un certo punto, a causa del suo rifiuto per il Natale: il Grinch era un mostriciattolo che odiava il Natale e cercava di rovinarlo a tutta la città.
- Sam e Dean si improvvisano coristi dopo essere entrati di forza in casa di un uomo e cantano “silent night”: quella di cantare di porta in porta canti natalizi è tipica americana, mentre la canzone è un canto popolare tedesco vecchio di circa un secolo, cantata in tutto il mondo e tristemente famosa per aver unito le truppe di diversi schieramenti durante la prima guerra mondiale.
”Have yourself a merry little Christmas” è la canzone che si sente a fine episodio, e io la trovo perfetta:
“Through the years
We all will be together,
If the Fates allow
Hang a shining star upon the highest bough.
And have yourself a merry little Christmas now.”
- Le divinità pagane Madge ed Edward tenteranno di plagiare i ragazzi, facendo forza sulle loro menti. Queste due divinità sembrano essere presenti sia nel passato che nel presente dei ragazzi.
- In una scena dell’episodio Madge costringerebbe Dean a chinare la testa e gli infilerebbe un paio di pinze in bocca per estrargli un molare.
- Durante l’inseguimento dell’Anti-Claus in quella che i ragazzi presumono essere il suo covo, Dean e Sam capiscono di essere stati ingannati dalla creatura.
- Dean inizia a cantare ‘Silent Night’ convincendo a cantare anche Sam, in un primo momento restio a farlo. Il risultato non è dei migliori, nessuno dei due è intonato!
- I Carrigan abitano al numero civico 206.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #9 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:44 22 »
3x09 Malleus Malleficarum

Riferimenti culturali


- ‘So are we looking for some craggy old Blair bitch in the woods?’: è un riferimento al film ‘The Blair Witch Projest’, un falso documentario di giovani studenti impegnati in una caccia alla strega del 1999.
- Ci sono anche riferimenti a svariati film: Hellraiser, che sembra dare un ritratto dell’inferno piuttosto realistico; Attrazione atale, dove Glenn Close, stanca di fare l’amante, inizia a tormentare lo sposatissimo Michael Douglas, La notte delle streghe, in inglese Burn, witch, burn, storia di un uomo che scopre che sua moglie è una strega;
- Il titolo dell’episodio è preso da un libro sulla stregoneria, Malleus Maleficarum, Maleficas, & earum haeresim, ut phramea potentissima conterens, o più semplicemente Il martello delle streghe, scritto nel 1486 da due frati e che fu adottato in forma non ufficiale durante l'inquisizione come manuale per la caccia alle streghe.
- Quando trovano il cadavere della prima strega uccisa Dean chiama la polizia: "Vorrei denunciare un cadavere 309, Mayfair Circle..." Le streghe di Mayfair sono le protagoniste di un ciclo di romanzi di Anne Rice, Le Streghe di Mayfair appunto, negli Stati Uniti sono ambientati principalmente a New Orleans.
- ‘It’s like Fatal Attraction all over again’: Dean si riferisce al film del 1987 dove un amante respinto, per vendetta, uccide un coniglio e lo lascia cuocere su un fornello per essere trovato dalla ex amante.
- ‘You’re the Shortbus’: è un insulto rivolto a chi è mentalmente disturbato. Deriva dall’usanza di portare a scuola, su mini autobus, dei bambini con ritardi mentali. ‘Nice dic work, Magnum’: deriva da Thomas Magnum, investigatore privato della serie ‘Magnum P.I.’ del 1980.
- ‘Dic’ è l’abbreviazione di detectives. ‘That’s what happened when you get voted off the island’: si riferisce al sistema di eliminazione dei concorrenti dal reality show ‘Survivor’.
- ‘What did you think it was? Make believe? Positive thinking? The Secret?’: ‘The Secret’ è un film e un libro dove si spiega come insegnare alle persone ad attrarre a sé energia positiva per la loro vita.
- ‘You really telling me you threw your chips in with Abbott and Cosello here?’: Abbott e Cosello furono due attori della commedia grossolana e popolare della prima metà del Ventesimo secolo.
- ‘I saw Hellraiser, I get the gist’: ‘Hellraiser’ è un film horror del 1987 basato sul romanzo di Clive Barker.
- Tammy: "Ecco cosa succede quando le streghe vengono cacciate dall'isola". E' un riferimento al programma della CBS, Survivor,nel quale quelli che perdono vengono cacciati dall'isola.
- Tammy: "Bel lavoro del cazzo, Magnum". E' un riferimento alla serie TV Magnum P.I., con Tom Selleck nei panni di un detective, Thomas Magnum, di stanza alle Hawaii e residente in caa del suo benefattore, Robin Masters.
- Dean: "Burn, witch, burn". E' un riferimento al film del 1962 Burn, Witch, Burn. Il film narra la storia di uno scienziato (interpretato da Peter Wyngarde) che scopre che sua moglie potrebbe essere rinata strega.
- Detective Bachman e Turner: E' un riferimento alla rock band Bachman Turner Overdrive, famosa per la hit "Taking Care of Business".
- Malleus Maleficarum è il titolo di un trattato su streghe e stregoneria, scritto da Heinrich Kramer e Jacob Sprenger nel 1486. Il titolo e sottotitolo completi erano: "Malleus Maleficarum, Maleficas, & earum haeresim, ut phramea potentissima conterens", che tradotto significa: "Il martello delle streghe, che ha distrutto le streghe e la loro eresia come la più potente delle lance". Nel libro, gli autori puntano a rifiutare qualsiasi prova sull'esistenza delle streghe, per dimostrare che la maggior parte delle streghe erano donne e indicando metodi per aver a che fare con loro. Curiosamente, in relazione ai temi dominanti della terza stagione di Supernatural, il libro comunica la necessità di tre elementi per diventare veramente una strega: essere attratte dal male, aiutare il diavolo e il permesso di Dio. La pubblicazione di Malleus Maleficarum è stata controllata dalla Chiesa Cattolica, che ha stabilito come la stregoneria fosse una chiara eresia. Il libro divenne la "bibbia" per ogni cacciatore di streghe e per gli Inquisitori durante tutto il Tardo Medioevo.

Note & Curiosità

- E’ anche il titolo di un film del 1994 tra l’horror e il thriller, su un investigatore che indaga su degli strani omicidi.
- E’ il titolo di una canzone dei Rush.
- L'attrice Marisa Ramirez che in questo episodio interpreta Tammi, è uno dei volti principali della soap opera americana "Febbre D'Amore".
- La stazione radiofonica che Paul Dutton ascolta in macchina, 101.1, corrisponde alla frequenza della stazione radiofonica CFMI che trasmette musica rock a Vancouver, dove è girato il telefilm. Classic Rock 101 trasmette molte delle canzoni e degli artisti usati nello show.
- E’ il titolo di un episodio della serie tv ‘NCIS’ (episodio numero 76, della stagione quattro, andato in onda negli USA il 31 ottobre 2006).
- E’ il nome di un gruppo rock. Indica, ovviamente, la psicosi collettiva che si scatenò in molte parti del mondo, quando si diede la caccia a persone accusate di stregoneria. Il “Malleus Malleficarum” fu un trattato sulle streghe del 1486 nel quale si prova l’esistenza delle streghe e si spiega come comportarsi con loro.
- Ruby spiega a Dean che tutti i demoni, un tempo, erano essere umani finiti, poi, all’Inferno. Inoltre, si scopre che lei, da mortale, era una strega vissuta al tempo della Grande Peste (che colpì l’Europa nel 1350).
- Questa è la prima volta che Ruby e Dean si incontrano.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #10 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:46 22 »
3x10 Dream a little Dream of Me

Riferimenti culturali


- Il titolo”Dream a little dream of me” è ovviamente una famosa canzone del 1931, rifatta da moltissimi artisti tra cui Doris Day e Louis Armstrong, ma resa famosa a tutto il mondo nel 1968 da “Mama” Cass Elliott dopo aver lasciato i The mamas and the papas per una carriera da solista. E' stata cantata anche da Miss Piggy nel cartone animato dei ‘Muppets’, dal cantante norvegese Sissel Kyrkjeb, da Lucie Bìlà, Anne Murray, Pete Doherty con Carl Barat…).
- Dean, poco prima di bere il the, fa riferimento a “Il mago di Oz“, film onirico del 1939 con Judy Garland, e all’album dei Pink Floyd “The dark side of the moon” uscito nel 1973: a quanto pare film e album hanno parecchi punti in comune e, fruendone (che bella parola) contemporaneamente si ha come la sensazione di vedere un lunghissimo video musicale. Nonostante non fosse intenzionale da parte dei Pink Floyd, quest’esperienza è stata soprannominata “The dark side of the rainbow” e spesso accompagnata da droghe allucinogene.
- ‘You can become a regular Freddy Krueger’: Freddy Krueger è il personaggio della serie di film ‘Nightmare On Elm Street’. E’ un serial killer non morto che può attaccare le persone dall’interno dei loro sogni.
- Sam: "..Il dottore stava facendo esperimenti sui suoi pazienti, tipo Tim Leary...". Il Dottor Timothy Francis Leary (1920-1996) fu scrittore e psicologo. E' responsabile dell'uso e della ricerca di droghe psichedeliche e sostenne i benefici terapeutici e spirituali dell' LSD. E' diventato un idolo della controcultura negli anni Sessanta.
- Dean: "Okay, non so cos'è più strano. Il fatto di essere nella testa di Bobby...o il fatto che sta sognando Better Homes and Gardens?". Better Homes and Gardens è un notissimo magazine venduto negli Stati Uniti che si occupa di argomenti casalinghi, di cucina, giardinaggio, imbarcazioni, vita sana, decorazioni e spettacolo.

Note & Curiosità

- La firma presente sul tesserino che Dean utilizza la prima volta che incontra Jeremy in camera del ragazzo riporta il nome Robert Plant. E' un nome già utilizzato in passato, più recentemente in 3x05 "Bedtime Stories".
- Quando finalmente i fratelli entrano nella testa di Bobby e si rendono conto di essere in casa sua, solo ben arredata, pulita e intatta, i Winchester si chiedono se per caso non sta sognando “Better homes and gardens” una nota rivista americana indirizzata a casalinghe ricche e annoiate che amano fare il decoupage e piantare le gerbere (opinione personale).
- Scontato il riferimento a Freddy Kruger, protagonista della saga di film horror “Nightmare“, che per l’appunto ammazzava le persone entrando nei loro sogni.
- Si apprende che Bobby ha iniziato a cacciare, dopo aver ucciso la propria moglie che era posseduta da un demone, con l’uso di un coltello.
- Bela usa una tavoletta per evocare gli spiriti, con lo scopo di aiutare Sam e Dean.
- Viene citata la Sindrome di “Charcot Wilbrand” (della quale soffre Jeremy da anni, dopo un incidente in bicicletta) che indica la perdita della facoltà di sognare, dopo un incidente o un grave trauma. La sindrome è caratterizzata dalla incacità di riconoscere e identificare gli oggetti e dall’impossibilità di visualizzarne le immagini in sogno.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #11 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:47 22 »
3x11 Mystery Spot

Riferimenti culturali


- Dean: Okay, Kojak. Andiamo a prendere un pò d'aria.
- Il titolo è un riferimento all'omonima serie televisiva trasmessa per la prima volta nel 1973, con protagonisti Telly Savalas nei panni del detective calvo Kojak, che mangiava lecca-lecca e pronunciava la frase "Who loves ya, baby?".
- Il trickster paragona Sam, dopo mesi di caccia solitaria, a Travis Bickle (con la gonna): Bickle è il protagonista instabile di “Taxi Driver“, film del 1976, interpretato da Robert DeNiro.
- vengono nominati a vario titolo anche “The X-files“, “Kojak” e “Full metal jacket“.
- Il trickster dice: "Holy Full Metal Jacket" riferendosi al film, e "You're Travis Bickle in a skirt, pal" riferendosi al personaggio Travis Bickle interpretato da Robert De Niro nel film Taxi Driver.
- “Sounds pretty X-Files to me”: “X-Files” è una serie televisiva degli anni ‘9, di nove stagioni, che si associa bene a “Supernatural” e si basa sulle indagini nel mondo del paranormale di due agenti dell’FBI.
- “Like Groundhog Day”?: è il riferimento a un titolo di un film del 1993 con Bill Murray dove il protagonista riviveva lo stesso giorno di continuo.
- “You’re like Travis Bickle in a skirt”: Travis Bickle era il nome del tassista interpretato da Robert De Niro nel film “Taxi Driver” del 1976.

Note & Curiosità

- Il titolo è riferito a un'attrazione turistica di Santa Cruz in California. Molti turisti hanno avuto esperienza di fenomeni paranormali, come le illusioni ottiche, aperta nel 1939.
- E’ un luogo dove le leggi di gravità e della fisica non sono applicate. Il fenomeno potrebbe essere spiegato grazie all’uso sapiente di illusioni ottiche, in quanto, in questo luogo, alcune persone, poste l’una di fronte all’altra, risultano avere un’altezza molto differente, perché la superficie sulla quale si trovano non è perfettamente livellata.
- E’ una terra misteriosa, che si troverebbe in una parte più elevata dello stato del Michigan, nella zona di Sant’ Ignazio e che è meta di frequenti visite turistiche.
- Il Trickster che vediamo in questa serie è la modernizzazione di una figura mitologica molto diffusa in tutto il mondo occidentale, ma che assume diverse caratteristiche a seconda della zona di origine. Solitamente è una divinità o uno spiritello che assume forme umane o animali, o addirittura miste, e si diverte a compiere scherzi di dubbio gusto. Altre volte invece è un influenza positiva, rompendo le regole troppo rigide di certe società. Bugs Bunny, la Pantera Rosa, Tyler Durden, il Joker e l’Enigmista, Bart Simpson, il capitano Jack Sparrow ed Ace Ventura sono considerati moderni tricksters.
- La canzone che sveglia Sam ogni mattina è la colonna sonora della puntata di “South Park” in cui Kenny, personaggio che muore in continuazione per ritornare in vita poco dopo, muore sul serio.
- Spesso, per spiegare a Dean il concetto di giorno che ricomincia, viene nominato il film del 1993 “Ricomincio da capo” (Groundhog Day), in Bill Murray è destinato a svegliarsi ogni mattina al suono della stessa canzone di Cher e costretto a rivivere il malefico Giorno della marmotta (reale festività americana).
- Il titolo per una volta non fa riferimento ad un libro o ad un film, ma bensì al vero mistery spot che si trova a Santa Cruz, in California.
- E’ il titolo di un brano musicale di Barnes, che fa da sottofondo alla polka.
- Per vedere questo luogo del mistero visita il seguente link www.mysteryspot.com/photos.shtml.
- Dean muore in vari modi: colpito da un proiettile alla Mistery Spot, investito, schiacciato da un oggetto precipitato, soffocato da una salsiccia, scivolando nella doccia, avvelenato da un taco, folgorato dal suo rasoio, accidentalmente ucciso da un colpo d’ascia di Sam, colpito da una freccia dalla cameriera Doris, dilaniato dai morsi di un Golden Retriever (un cane da riporto).
- Questa è la seconda volta che appare il Trickster (il demone imbroglione), già apparso nell’episodio “Tall Tales”, quando i ragazzi credevano di averlo ucciso.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #12 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:48 22 »
3x12 Jus in Bello

Riferimenti culturali


- Dean: "Come ne uscirebbe Houdini?". E' un riferimento al maestro della fuga Harry Houdini, noto per la fuga dalla Chinese Water Torture Cell.
- Henricksen: "Ho sparato allo sceriffo" - Dean: "Ma non al vice-sceriffo". Dean parafrasa il secondo verso della canzone I Shot the Sheriff in risposta all'affermazione dell'agente Henricksen. La canzone reggae è scritta da Bob Marley e rifatta dal rocker Eric Clapton.
- “Whether cialis will help you with your little condition?”: La Cialis è una droga usata per la disfunzione erettile, come il Viagra.

Note & Curiosità

- Il titolo Jus in bello è latino, e letteralmente significa “giustizia in guerra”: con questo termine si indica una sezione del diritto internazionale, in particolare si riferisce alle pratiche ammissibili in tempo di guerra; invece le concesse giustificazioni nei confronti dei militari ingaggiati in una guerra si parla di jus ad bellum.
- E' anche il titolo della prima convention Italiana dedicata a Supernatural, svoltasi dal 2 al 4 Aprile 2010 a Roma.
- Supernatural è stato candidato per un "Emmy Award" nella categoria "Miglior montaggio del suono in una serie tv" con l'episodio 3x12 Jus in bello". Inoltre Supernatural è nella rosa dei candidati agli Emmy 2008 nella categoria "Outstanding Sound Editing For A Series".
- Nonostante sia il dodicesimo episodio della serie, è il primo in cui compaiono tutti e quattro i personaggi principali (Sam, Dean, Ruby e Bela).
- E' l'ultimo episodio girato prima dello sciopero degli sceneggiatori, iniziato il 5 novembre 2007. In origine sarebbe dovuto essere trasmesso prima di 3x11 "Mistery Spot". La The CW ha invertito l'ordine per lasciare gli spettatori con un episodio a fine "aperta" prima di riprendere le trasmissioni al termine dello sciopero, a fine aprile 2008.
- Sebbene fosse stata solo menzionata nell'episodio 3x09 "Malleus Malleficarum" appare per per la prima volta il demone Lilith posseduto da una bimba con i capelli color castano scuro.
- In questo episodio, è la prima volta in cui compaiono sia Ruby che Bela, anche se non contemporaneamente.
- Quando i Winchester si trovano incatenati mani e piedi l’uno all’altro Dean dice: “Come ha fatto Houdini a liberarsi da queste?”. Dean si riferisce ovviamente ad Harry Houdini, il famoso illusionista ungherese famoso per le sue fughe miracolose da catene, corde, camicie di forza e casse anche piene d’acqua. Morto di peritonite nel 1926 a 52 anni, fu un fervente anti-spiritista: grazie alle sue conoscenze di prestidigitazione era infatti in grado di smascherare maghi e medium truffatori. Leggenda vuole che non fu la peritonite ad ucciderlo, nonostante avesse subito un brutto pugno all’addome, ma adepti spiritisti che lo avvelenarono.
- Quando Henricksen si riprende dalla possessione subita, dice “Ho sparato allo sceriffo!” e prontamente Dean gli risponde “Ma non hai sparato al vice!”, citando una canzone di Bob Marley del 1973, I shot the sheriff appunto, che è comparsa anche nella classifica delle 500 migliori canzoni di sempre secondo la famosa rivista musicale Rolling Stone, al 443esimo posto.
- Riferimento al ‘Kimmel Show’ (dove Jensen ha anche rilasciato un’intervista).
- La location di questo episodio si trova in Monument, Colorado.
- L’agente Henricksen si riferisce a Dean e Sam come “Hannibal Lecter e il suo semigeniale fratellino”: Hannibal Lecter è ovviamente il serial killer cannibale protagonista di una serie di libri di Thomas Harris pubblicati tra il 1981 e il 2006 (Red dragon, Il silenzio degli innocenti, Hannibal e Hannibal-le origini del male), e della conseguente trasposizione cinematografica. Il più famoso interprete resta Anthony Hopkins, che vinse il premio Oscar come miglior attore protagonista per la sua interpretazione ne “Il silenzio degli innocenti” del 1991.
- "But you didn't shoot the deputy". Dean parafrasa la canzone "I shoot the sceriff" di Bob Marley.
- Dean e Sam hanno dei tatuaggi frutto di un incantesimo di protezione contro la possessione demoniaca sul loro petto.
- Henrickson sembra essere pronto a diventare un cacciatore, fino a quando è dato per morto.
- Il titolo della puntata è anche un riferimento alle norme che regolano un combattimento giusto e paritario, da una espressione latina “Giustizia in Guerra”.
- Ruby conosce un incantesimo che può polverizzare i demoni entro una certa distanza ma occorre sacrificare una ragazza vergine per prenderne il cuore.

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #13 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:50 22 »
3x13 Ghostfacers

Riferimenti culturali


- Ed e Harry di cognome fanno rispettivamente Zeddmore e Spangler, e questo è un chiaro riferimento al film del 1984 Ghostbusters, in cui proprio due dei protagonisti si chiamavano di cognome Zeddmore e Spengler.
- Sam ad un certo punto dice che Daggett “era tipo Norman-Bates-impaglia-sua-madre come solitario“: questo è un esplicito riferimento al protagonista di Psycho, celeberrimo film di Alfred Hitchcock del 1960 in cui appunto Norman Bates, interpretato da Anthony Perkins, compie degli efferati omicidi dopo aver ucciso sua madre, averla impagliata ed averne assunto la personalità.
- Nel corso della puntata si notano alcuni riferimenti al film “The Blair Witch Project” del 1999, dove alcuni ragazzi, con l’ausilio di una loro telecamera, avrebbero filmato alcune apparizioni soprannaturali sulla fantomatica Strega di Blair.
- “What, he’s never heard of a RealDoll?”: una RealDoll è una bambola gonfiabile a grandezza naturale, è un giocattolo erotico.

Note & Curiosità

- Come accaduto per l'episodio 1x17 "La casa infernale", la produzione dello show ha creato un sito appositamente per questo episodio 3x13 Ghostfacers. Potete visitarlo seguendo questo link: www.ghostfacers.com, non trovate sia geniale?
- La crew ha creato appositamente una sigla per il programma "GHOSTFACERS" che si svolge all'interno dell'episodio, e anche per l'episodio stesso, visita la sezione Openings per maggiori info.
- La data di inizio delle riprese è 13 marzo 2008 (a Vancouver, Canada).
- Ghostfacers è un programma televisivo puramente inventato. In America esiste, invece, la trasmissione “Ghosthunters” basata sull’esperienza, tutta in diretta, di alcuni cacciatori di fantasmi che agiscono anche su segnalazione di luoghi possibilmente infestati dai fantasmi da parte dei telespettatori.
- Buddy TV ha stilato la classifica dei 30 episodi sperimentali migliori nel mondo dei telefilm. Un episodio sperimentale di un telefilm è quello in cui si abbandona la tradizionale struttura narrativa per adottarne una tutta particolare od inusuale. Nella classifica Supernatural si è piazzato al numero 8 con l'episodio 3x13 "Ghostfacers".
- La frase di Ed sullo sciopero degli sceneggiatori è un riferimento al WGA (Writers Guild of America 2007), che ha posticipato la messa in onda dell'episodio di diverse settimane.
- E' la parodia della serie fantascientifica Ghost Hunters, serie a sfondo realistico con protagonisti un team di investigatori del paranormale che di giorno hanno un lavoro normale e di notte vanno a caccia di luoghi infestati con lo pseudonimo TAPS (The Atlantic Paranormal Society).
- Tv Guide ha inserito al 18° posto tra i 20 momenti più indimenticabili della tv il ritorno dei due cacciatori di fantasmi Ed e Harry, tra l'altro i due erano già apparsi nell'episodio 1x17 "La casa Infernale".
- E' la prima volta che i titoli di testa scorrono alla fine dell'episodio.
- La GLAAD (L'Alleanza Gay e Lesbo contro la diffamazione) ha messo in nomination l’episodio 3x13 "Ghostfacers" di Supernatural nella categoria delle serie televisive che hanno dato voce ai diritti degli omosessuali nel 2008. La manifestazione e l'elezione dei vincitori delle varie categorie dello spettacolo avverrà in diverse date e luoghi: il 28 Marzo a New York, il 18 Aprile a Los Angeles e il 9 Maggio a San Francisco.
- E’ la seconda volta che appaiono gli acchiappa fantasmi Ed e Harry, già visti nell’episodio “1x17 La casa Infernale/Hell House”.
- L’episodio appare essere il pilot di questo programma, “Ghostfacers”, che dovrebbe andare in onda, cosa che non avverrà.
- La sequenza iniziale è un omaggio alla classica apertura tipica del “Masterpiece Theatre”.
- C’è un riferimento temporale preciso: 28-29 Febbraio 2008 e si scopre che mancano due mesi esatti allo scadere del contratto di Dean.
- Tipica espressione di Ed ed Harry è “oh Signore… degli anelli!” (”oh Lord… of the rings!“): questo loro modo di esprimersi denota un certo livello di sfiga che li permea, essendo uno dei tanti riferimenti che solo un nerd o un ingegnere potrebbe fare.
- Dean si chiede come mai Daggett, invece di uccidere le persone, nonabbia preso una RealDoll come compagnia:
come potete immaginare una real doll è una bambola gonfiabile, solo che ormai sono praticamente identiche a vere ragazze. Personalmente non ho niente contro la loro esistenza, le trovo però molto molto molto inquietanti.
- Harry e Ed mandano il pilot di Ghostfacers ai produttori e li invitano a servirsene perchè sanno com’è stata dura per loro durante quell’ “invalidante sciopero degli sceneggiatori” e arrivano a definire proprio gli sceneggiatori “grassi gatti pigri“: questo è il primo episodio scritto e prodotto dopo la fine dello sciopero, e gli autori hanno deciso di sdrammatizzare la situazione prendendosi in giro da soli.
- Solo alla fine, c'è un attimo di "serietà" quando uno dei partecipanti a questo pilot del reality show muore, ucciso da un fantasma che infestava la Morton House (che esiste davvero e si dice che, ogni anno, sia oggetto di fenomeni paranormali).

Offline Claire

  • The Eclectic One
  • *
  • 6364
  • Sesso: Femmina
  • Nothing ever really ends, does it?
    • My fb page
Re: Stagione 3 - Curiosita' e riferimenti culturali
« Risposta #14 il: Giovedì 05 Novembre 2009 22:51 22 »
3x14 Long Distance Call

Riferimenti culturali


- Quando Sam chiama Dean per avvisarlo delle sue scoperte, il messaggio in segreteria telefonica dice che quello è il numero di Herman Munster (falsa identità usata da Dean) che è un personaggio di una sit-com della CBS “The Munsters” degli anni sessanta.
- “Just watch out for Chris Hansen”: Chris Hansen è in nome di un reporter della NBC che caccia i predatori sessuali che adescano le loro vittime sul web.
- Dean: "Come Oprah". E' un riferimento alla presentatrice del talk show Oprah Winfrey, programma famoso per ospitare personaggi dello spettacolo.
- Misters Campbell e Raimi: Dean e Sam si spacciano per Campbell e Raimi in questo episodio. Bruce Campbell e Sam Raimi sono due amici creatori dei film Evil Dead (Campbell recita e Raimi scrive e dirige).

Note & Curiosità

- Long Distance Call è il titolo di un’immagine apparsa sulla copertina del giugno del 1997 sulla rivista inglese “Quest”. L’immagine era presa da un quadro.
- E’ anche il titolo di una canzone di Tim Reynolds.
- Jeffrey Dean Morgan non appare nell’episodio, benché ne sia una guest star, ma si sente solo la sua voce a telefono quando John parla con Dean.
- E’ il titolo di un cortometraggio del 1999 di Kevin Roache.
- Il numero che il Crocotta usa per chiamare le sue vittime è SHA33.
- La targa dell’auto che Sam prende a noleggio è EM701A, è una targa del “OK Auto Rentals” il cui numero telefonico è 1-800-555-0199.
- La macchina che Sam ha preso a noleggio è una Chevrolet Cobalt, non si tratta di una Chevy Impala, ma è sempre una Chevrolet.
- Viene menzionato il sito www.bustyasianbeauties.com, che era già stato nominato nell'episodio 2x15 "Tall Tales".
- Campbell e Raimi sono i nomi di due amici che hanno creato il film Evil Dead (Bruce Campbell attore, Sam Raimi regista e scrittore).